Ad imageAd image

Amazon University Esports: al via le finali

Giacomo Della Vecchia
6 minuti di lettura
Amazon University Esports: al via le finali

Amazon University Esports è giunta alla finali del Winter Split. Chi vincerà nei vari tornei? Ecco chi sono i partecipanti e dove sarà possibile vederli.

Amazon University Esports si è in breve tempo imposto come un torneo multipiattaforma molto popolare. Nato nel 2020, in piena pandemia da Covid-19, il torneo che portava quasi esclusivamente titoli Riot Games è poco a poco diventato molto popolare dando la possibilità ai vari atenei italiani di poter competere ad alti livelli.

- PUBBLICITA-

Oltre alla vittoria nel rispettivo torneo, c’è anche la possibilità per la squadra vincitrice di partecipare al Campionato Europeo con le migliori università del vecchio continente.

Cos’è Amazon University Esports e quali videogiochi saranno giocati nelle varie finali

Prima di tutto, c’è da dire che l’Amazon University Esports non è un semplice torneo di videogiochi (come può essere il PG National in Italia, LEC in Europa o il VALORANT Champions Series a livello mondiale) ma anche un’opportunità per gli studenti universitari per apprendere, attraverso vari workshop, le dinamiche dell’industria dei videogames; in questa stagione si sono svolti 2 workshop dedicati, presso l’Università di Napoli e quella di Perugia, che hanno riscontrato un grande successo e che nel 2023 verranno replicati anche aggiungendo altri atenei del nostro paese.

Come lecito aspettarsi, anche la risposta degli studenti è stata massiccia: oltre 1800 studenti universitari provenienti da 63 università italiane si sono sfiati su vari videogiochi ed i numeri, secondo gli organizzatori, sono destinato soltanto a crescere; basti pensare che il Summer Split si svolgerà tra Marzo e Maggio e che le iscrizioni si apriranno a Gennaio. Il coinvolgimento di un colosso come Amazon ha chiaramente aiutato molto lo sviluppo del torneo ed è quindi lecito aspettarsi molte più iscrizioni nel 2023.

Per quanto riguarda i videogiochi, poi, Amazon University Esports ha scelto solo il meglio: League Of Legends, VALORANT e Teamfight Tactics sono sempre stati presenti nel torneo mentre per il Winter Split 2022 si è scelto di aggiungere anche Clash Royale e Rocket League. Proprio Rocket League vedrà la prima finale in programma questo pomeriggio tra Pesto University (Università di Genova) e Cavalli Sapienza Roma (Università degli Studi di Roma “La Sapienza”); data l’imprevedibilità del gioco stesso è lecito aspettarsi una finale combattuta tra due dei più importanti atenei italiani.

Nella giornata di domani sarà la volta di Teamfight Tactics, auto-chess battle a tema League Of Legends che con la patch 12.23 ha ricevuto un nuovo set con la quale 8 giocatori si contenderanno il premio finale. I finalisti sono: Giuseppe Natile (Università degli Studi di Milano – Bicocca), Nico Isman (Università degli Studi di Roma “La Sapienza”), Federico Puglisi (Università degli Studi di Catania), Francesco Perrelli (Università degli Studi di Napoli “Federico II”), Samuele Manduchi (Università di Bologna), Alessandro Pierantozzi (Università degli Studi di Roma “La Sapienza”), Andrea Yuki Alvisi (Università di Bologna) e Giuseppe Fraggetta (Università degli Studi di Catania).

Nella giornata di Venerdì andrà invece in scena la finale di Clash Royale degli Amazon University Esports. Il gioco, di per se molto popolare tra i giovanissimi, consiste nell’abbattere più strutture dell’avversario attraverso dei personaggi giocabili; i 3 finalisti sono Davide Barone (Università degli Studi di Palermo), Matteo Clementi (Università degli Studi di Udine) e Luca Mancuso (Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro). Ci si aspetta molto da questo triangolare dato il fatto che SuperCell, società sviluppatrice del gioco, ha investito veramente molto sulla sua creatura che, in ambito internazionale, non è molto conosciuta a livello competitivo.

Il vero fiore all’occhiello dell’Amazon University Esports sono però i giochi di squadra più popolari come League Of Legends e VALORANT. Nella giornata di Sabato 17 Unipd Cheng Edition (Università degli Studi di Padova) se la vedrà con una rappresentativa dell’Università “La Sapienza” di Roma nella finale di League Of Legends mentre l’altra finale, quella di VALORANT (nominato videogioco competitivo dell’anno ai The Game Awards 2022), vedrà ancora una volta una rappresentativa dell’Università “La Sapienza” di Roma affrontare UNITonti (Università degli Studi di Torino).

Ogni finale sarà visibile sul canale Twitch di King Esports, da quest’anno partner ufficiale dell’Amazon University Esports, a partire dalle 18 tranne per la finale di League of Legends che andrà in onda alle 15. Non ci resta quindi che collegarci per godere del grande spettacolo videoludico tutto Made in Italy.

 

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Lascia un commento