The Shield Of Sports
News dal mondo degli sport

Bishop Sycamore: La storia della High School che non c’è

La genesi e la caduta di una truffa che ha colpito l'America

Per molti stati, il Football Americano nelle High School è qualcosa di più di una semplice attività post scolastica. Per alcune scuole è la preparazione verso il College Football e la realizzazione di un cammino tanto agognato. Ma non sempre è così…

Ha fatto tanto scalpore l’incontro disputato a fine Agosto tra la IMG Academy, una delle High School più importanti per la preparazione dei futuri sportivi, e la Bishop Sycamore, scuola sconosciuta di Columbus, in Ohio, concluso a favore dei floridiani per 58-0 e trasmesso su ESPN.

I sospetti sono aumentati durante e dopo la disfatta, non solo in merito all’origine della scuola, ma anche per il fatto che, nonostante la nomea di “scuola prestigiosa” nessun giocatore aveva un rating di cinque stelle di reclutamento sui siti internet del settore, cosa notata anche dai telecronisti dell’incontro suddetto.

Le domande sorgono spontanee: Come nasce questo scandalo? Quali sono le origini di questa scuola superiore? Perché è una truffa? Ma soprattutto, Come hanno fatto a fregare un’intera nazione? Scopriamolo insieme.

Bishop Sycamore Centurions – Le origini

La scuola, nata inizialmente come Christians of Faith Academy nel 2018, ha chiuso dopo un anno a causa di un’investigazione federale che accusava l’organizzazione di frode fiscale e falso in bilanco. Appena fallita, la scuola è stata rifondata con il nome attuale, Bishop Sycamore High School. Leroy Johnson, Head Coach e direttore tecnico dell’organizzazione, nonchè uno dei protagonisti in negativo della faccenda, diceva di avere dei rapporti con la Chiesa Africana Metodista Episcopale e di avere dei piani per la costruzione di un campus.

Leroy Johnson era un direttore dello sviluppo della parte finanziaria dell’organizzazione religiosa e ha usato Christians of Faith e la chiesa per vendere delle assicurazioni. La stessa organizzazione ha negato tutto, ma un giornale locale, il The Columbus Dispatch, ha trovato delle connessioni tra le due parti, iniziate per avviare delle iniziative a favore dei ragazzi sfortunati, poi interrotte nell’autunno del 2018.

Alcuni ex atleti del dipartimento scolastico sono stati intervistati dal media Complex e hanno rivelato alcune delle promesse fatte da Johnson a loro nel periodo di permanenza a Bishop Sycamore, come per esempio allenarsi nei campi dell’università di Ohio State, quando in realtà si sono allenati in un complesso di appartamenti con studenti dell’ateneo all’interno, senza preparatori atletici, quindi con infortuni frequenti nella squadra, oppure con la promessa della costruzione di un campus, che non è mai stata realizzata dato che hanno vissuto in un hotel per cinque mesi, con l’unica opportunità scolastica che proveniva da una biblioteca.

Come già citato in precedenza, oltre all’assenza dei preparatori atletici, anche gran parte degli head coach ha abbandonato, con due allenatori e la madre di un giocatore che sono rimasti nello staff. Molti dei giocatori avevano superato i 18 anni, il che andava oltre al periodo di eleggibilità per giocare a quei livelli, alcuni avevano già dei figli, mentre altri avevano problemi con la legge, così tanti che a un certo punto la scuola non poteva permettersi di giocare partite in trasferta. Si dice che a Bishop Sycamore non c’erano nemmeno delle regole interne, tanto che si andava per le cinque risse ad allenamento.

Bishop Sycamore Centurions – La storia del programma di Football Americano

Leroy Johnson, l'ex Head Coach dei Bishop Sycamore Centurions
Leroy Johnson, l’ex Head Coach dei Bishop Sycamore Centurions

La prima stagione è datata 2018, quando la scuola si chiamava ancora Christians of Faith, disputando 12 gare, vincendone due e perdendone otto, mentre le due restanti sono state perse per “forfeit”, inclusa la prima contro la IMG Academy. L’anno successivo, con il nuovo nome, concludono 4-5 contro delle scuole piccole, tutti i match sono stati disputati contro squadre di altri stati, mentre nel 2020 il loro calendario viene ridotto a causa del Covid-19 e giocano solo sei partite, perdendole tutte, contro squadre di alto rango.

Tra queste c’è anche IMG Academy, e la partita finisce 56-6 per i floridiani. Alcuni iniziano a domandarsi come fa una High School di quel tipo ad avere poche difficoltà a trovare avversari. Tutto questo è solo l’inizio.

Nel 2019 vengono esclusi da un torneo per non aver rispettato degli accordi, come la prenotazione di stanze di hotel e non aver mandato il roster agli organizzatori, mentre due anni dopo aprono una raccolta fondi per arrivare a 20.000$ e aprire un vero programma, racimolandone solo 140.

Bishop Sycamore Centurions – IMG Academy, Atto terzo

I "giocatori" di Bishop Sycamore sul terreno di gioco del Tom Benson Hall of Fame Stadium (Crediti: ESPN)
I “giocatori” di Bishop Sycamore sul terreno di gioco del Tom Benson Hall of Fame Stadium (Crediti: ESPN)

Prima di affrontare una delle accademie per eccellenza del paese a stelle e strisce, Bishop Sycamore incontra, perdendo in entrambe le occasioni, Archibishop Hoban (38-0 il 19 Agosto) e Sto-Rox (17-9 in Pennsylvania, appena tre giorni prima della sfida di Canton).

Il Tom Benson Hall of Fame Stadium di Canton, in Ohio, ospita la partita finale dell’ESPN High School Kickoff Series, oltre ad essere la prima gara stagionale dei floridiani quest’anno. Finisce 58-0 per IMG Academy, una vittoria facile, forse troppo, ma durante la partita alcune cose vengono a galla. I telecronisti della partita, che non sono a Canton ed eseguono la cronaca da remoto, rivelano che nessuno di questi giocatori è un prospetto per la Division I della NCAA e non esiste traccia della scuola nei database dei giocatori della High School.

Dopo il primo quarto, dove Bishop Sycamore era già sotto di 23 punti, uno degli organizzatori si era avvicinato a Leroy Jackson chiedendo di chiudere la gara in anticipo tramite Mercy Rule, ma l’head coach rifiuta, e lo fa anche quando gli viene chiesto addirittura di usare il Running Clock per finire la gara il prima possibile. ESPN aveva fatto sapere successivamente che il capo allenatore della compagine dell’Ohio non si è presentato all’incontro virtuale con la produzione, che in cambio ha ricevuto solo un foglio con alcune curiosità sulla scuola.

La produzione e i due telecronisti di ESPN non avevano ricevuto neanche il roster completo, dato che al momento del kickoff mancavano molti nomi all’appello, e lo si è visto quando i telecronisti non hanno nominato il numero 54 dei Bishop Sycamore Centurions, infortunato dopo il secondo TD della partita.

Bishop Sycamore Centurions – Il post partita e le sue conseguenze

Dopo la partita, un hotel della catena Fairfield Inn & Suites ha denunciato danni per 750$, oltre ad un paio di assegni falsi per 25 alloggiamenti a carico di Bishop Sycamore, con la polizia locale che sta indagando sul misfatto.

Nell’immediato post gara molti mezzi di comunicazione e tifosi iniziano a fare ricerche più accurate. Per la stagione 2020/2021 la scuola viene classificata come un liceo supportato senza tasse, mentre per l’anno scolastico successivo non viene indicato nulla. L’indirizzo della scuola è stato preso da una casa presa a random, la Diocesi Romano-Cattolica di Columbus ha negato l’esistenza di un vescovo di cognome Sycamore o di scuole con quello stesso nome, inoltre la scuola non fa parte dell’associazione atletica delle scuole superiori dell’Ohio e dice di appartenere alla Texas Christian Athletic League. Il dipartimento dell’Educazione dello stato dell’Ohio ha aperto un’inchiesta e le altre tre scuole che avrebbero dovuto affrontare Bishop Sycamore hanno cancellato i rispettivi incontri.

ESPN ha diramato un comunicato affidando tutta la responsabilità all’organizzatore dell’evento, la Paragon Marketing, che si è scusata per l’avvenuto ed ha assicurato che un caso del genere non avverrà più, anche per un motivo di sicurezza, dato che Bishop Sycamore aveva giocato appena 72 ore prima in Pennsylvania e molti dei giocatori che erano in campo contro Sto-Rox non hanno riposato e sono scesi sul Gridiron di Canton.

Già molto tempo prima, un funzionario della Ohio High Schools Athletic Association, tale Ben Ferree, aveva indagato su Bishop Sycamore e sulla sua versione precedente, Christians of Faith Academy, che contava di avere 750 studenti senza aver avvertito gli organi competenti. Ferree concluse l’indagine affermando che quella di Leroy Johnson è stata solo una maniera per fare soldi illegalmente

Il 31 Agosto, due giorni dopo la farsa, Leroy Johnson è stato licenziato, ed è uscita fuori una serie di reati commessi in precedenza dal principale artefice del misfatto: Non ha rispettato dei prestiti con la sua banca che ammontano a 100.000$ e dei pagamenti che ammontano a 111.000$ con l’hotel che ha ospitato i falsi prospetti, oltre ad altri pagamenti per compagnie ed aziende.

Lo stesso Johnson prendeva gli schemi da Madden, il famoso gioco con le licenze della NFL, avrebbe offerto solo una lezione di religione agli studenti della sua “scuola” e la sua macchina è stata attaccata da un barbone, picchiato dalla squadra, per aggiungere la ciliegina su una torta che sa di marcio. Il teatrino non è ancora finito, perché gli organi competenti dovranno ancora indagare su questa truffa a stelle e strisce, che da sogno per i futuri campioni si è trasformata in un incubo, una menzogna, una truffa.

Giocatori con le sembianze di ragazzini di 17-18 anni che hanno due o tre anni in più e provengono dalla JUCO, i college di basso rango; un coach pieno di debiti che sfrutta il nome di una scuola inesistente per fare soldi; una brutta figura fatta in diretta nazionale e la conseguente goccia che ha fatto traboccare il vaso. Questo, e molto altro, è stata Bishop Sycamore, la High School che, per un giorno, ha avuto i suoi quindici minuti di celebrità ed è poi finita dove era nata, dal nulla.

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Per farti due risate a tema wrestling, segui i nostri amici di Spear Alla Edge su Instagram!

Bret Hart ha firmato un contratto con la AEW?Seguici su Google News

Ricevi aggiornamenti in tempo reale sul tuo dispositivo! Iscriviti ora!

lascia un commento