Ad imageAd image

Broxah parla del blocco dei trasferimenti in LEC

Giacomo Della Vecchia
Giacomo Della Vecchia
3 minuti di lettura
Broxah parla del blocco dei trasferimenti in LEC
Broxah parla del blocco dei trasferimenti in LEC

Broxah, ex jungler dei Fnatic e dei Team Liquid, ha parlato della recente situazione di blocco dei trasferimenti in LEC riguardo al costo troppo alto dei cartellini.

Broxah si è fatto sentire in una live di Twitch dove ha dichiarato tutta la sua tristezza per il blocco dei trasferimenti in LEC a causa dei costi dei cartellini ritenuti troppo alti per l’esperto jungler ritiratosi da pochissimo tempo. In merito alla questione, si è poi focalizzato su Jankos, impossibilitato a cercare una nuova squadra per via del costo chiesto ai G2.

- PUBBLICITA-

L’ex jungler professionista ha dichiarato che questo tipo di situazioni sono normali in un campionato competitivo come quello Europeo.

Le dichiarazioni di Broxah sui trasferimenti in LEC

Parlando della situazione sollevato anche da Rekkles, che si trovava in pratica ingabbiato in un contratto con i G2 senza poter competere e senza potersene andare a causa del costo del cartellino, Broxah ha dichiarato: “Trovo la cosa molto triste. Ci sono molti team in LEC che si bloccano a vicenda sul mettere sotto contratto i giocatori, in pratica negando opportunità ai team avversari di avvantaggiarsi; nel caso di Jankos, credo sia vergognoso il trattamento che ha ricevuto solo perché il suo cartellino costa troppo.”

Broxah ha però aggiunto che non è una pratica inusuale negli eSports: “E’ già successo altre volte ma nessuno lo ha ammesso pubblicamente; personalmente ha visto e sentito che alcuni giocatori non hanno potuto cambiare squadra nel passato perché il loro team non voleva che abbandonassero la squadra. Per esempio, quando Perkz passò ai Cloud9, i G2 fecero ostruzionismo ai Fnatic perché volevano metterlo sotto contratto ed accettarono un’offerta più bassa dalla LCS.”

Broxah ha poi concluso la sua disamina parlando di come i team LEC entreranno nella stagione 2023 con delle grosse lacune proprio per via dei blocchi nei trasferimenti, aumentando ancora di più il gap tra l’Asia ed il resto del mondo che da anni tiene banco nel competitivo di League Of Legends.

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Lascia un commento