UFCMMA

Colby Covington considera Sean Strickland un ipocrita

Colby Covington considera Sean Strickland un ipocrita

Colby Covington crede che Sean Strickland sia un ipocrita quando critica la UFC riguardo gli stipendi.

Un argomento da sempre molto discusso nell’Ultimate Fighting Championship, la più grande promotion di mixed martial arts al mondo, ruota attorno al compenso economico da parte dell’azienda verso gli atleti, sia verso i campioni che verso i debuttanti.

L’ex campione dei pesi medi Sean Strickland ha più volte detto la sua in merito sostenendo che la UFC non paga quanto dovrebbe i combattenti. Su ciò è intervenuto l’ex campione ad interim dei pesi welter che lo ha ripreso con il suo solito stile colorito.

Colby Covington sostiene la UFC?

Colby Covington intervistato nel corso del podcast ‘Soscast’ di Adam Sosnick ha parlato della situazione salariale commentando le parole di Sean Strickland:

“Guarda, penso che Sean sia soltanto un ipocrita. Critica la paga che la UFC dà ai giovani atleti mentre lui se ne sta bello tranquillo nella sua villa con belle macchine e molti soldi. Voglio dire, chi è lui per poter dire questo che è ricco grazie a loro?”.

Il fighter americano spiega il suo pensiero riguardo la paga verso i debuttanti in UFC: “Credo che ogni atleta debba essere pagato in base a quello che dà verso la promotion. Se tu sei un giovane debuttante e magari hai perso anche i primi 2 match nella promotion, come puoi pensare di essere pagato più di 10k? Non hai creato un valore extra per l’azienda, non meriti un trattamento migliore”.

Infine, Colby Covington non capisce perché Sean Strickland sia arrabbiato con la promotion statunitense: “Non capisco perché fa finta di arrabbiarsi con loro quando gli hanno fatto guadagnare 1-2 milioni di dollari nell’ultimo periodo. Ripeto, lui è soltanto un ipocrita”.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da colbycovington (@colbycovington)