Ad imageAd image

Deontay Wilder vs Robert Helenius: Anteprima del match

Riccardo Aruanno
Riccardo Aruanno
3 minuti di lettura
Deontay Wilder visita i Giants mentre si allena per Helenius

Deontay Wilder farà il suo ritorno questo weekend, protagonista assieme a Robert Helenius del main event della serata promossa dalla Premier Boxing Champions.

Per l’ex campione del mondo WBC si tratta del match di rientro, dopo la sconfitta subita lo scorso anno per mano di Tyson Fury. Sconfitta che ha concluso definitivamente la loro trilogia.

- PUBBLICITA-

Indeciso se riprendere o meno, Wilder, ha scelto di rimettersi in gioco, mosso dalla determinazione e dalla voglia di non terminare la propria carriera con una sconfitta. L’incontro in questione, si disputerà al Barclays Center di Brooklyn, N.Y.

Deontay Wilder vs Robert Helenius: identikit dei protagonisti

Deontay Wilder (42-2-1) ha scelto come nickname “The Bronze Bomber”, in onore di Joe Louis . Nato a Tuscaloosa (Alabama) nel 1985, Deontay arriva al pugilato solo nel 2005.

In soli tre anni, dotato di grandi doti fisiche, arrivo sul podio delle olimpiadi di Pechino, conquistando una preziosa medaglia di bronzo.

Dopo il passaggio al professionismo, The Bronze Bomber nel 2015 dopo aver mandato Ko Stiverne conquista la cintura WBC dei pesi massimi. Titolo che manterrà fino al febbraio del 2020, quando nel secondo atto con Fury, Wilder è stato sconfitto per TKO.

Robert Helenius (31-3-0) è nato a Stoccolma nel 1984. Sopranominato “The Nordic Nightmare” il pugile, residente in Finlandia, è stato due volte campione EBU (europeo).

Helenius, attualmente ricopre la posizione n°5 del ranking WBC. Per il peso massimo europeo, si tratta del più importante match in carriera, inoltre in caso di vittoria potrebbe offrirgli una chance titolata.

 

Deontay Wilder vs Robert Helenius: possibili scenari

Siamo dinnanzi ad una sfida fra giganti. Deontay Wilder e Robert Helenius, devono offrire una prestazione convincente, vincendo, meglio ancora se tramite Ko. Il pezzo forte della casa.

Wilder, nel quinquennio 15-20, è stato il castigatore della categoria regina. Con una media di Ko pari al 91%, il boxeur dell’Alabama è senza dubbio uno dei pugili più potenti della storia. Tuttavia con Fury, i già evidenti limiti tecnici sono stati accentuati maggiormente.

Helenius, dal canto suo, a 38 anni è pronto a giocarsi una delle più ghiotte carte per poter ambire al titolo. Pugile solido e concreto, dovrà superare una delle più grandi prove per un massimo top contender, ovvero resistere al poderoso destro di cui è dotato il suo avversario. Vera e propria punizione per tanti valorosi sfidanti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Deontay Wilder (@bronzebomber)

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
TAGGATI: , ,
Condividi l\'articolo
Lascia un commento