Ad imageAd image

Diana Kipyokei positiva al Doping

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Diana Kipyokei positiva al Doping

Diana Kipyokei potrebbe perdere la vittoria ottenuta alla Maratona di Boston dello scorso anno a causa della sua positività al Doping.

La maratoneta keniota, insieme con una sua collega, sono risultate positive al triamcinolone acetonide, un corticosteroide sintetico usato per la cura delle afte e per la rinite allergica.

- PUBBLICITA-

L’Unità di Integrità degli Atleti, comitato che regolamenta l’anti doping per la manifestazione, ha quindi sospeso il trionfo ottenuto lo scorso Ottobre.

 

Diana Kipyokei: A rischio il trionfo nella Maratona di Boston 2021

Diana Kipyokei è risultata positiva, insieme con la compatriota Betty Wilson Lempus, a un test antidoping eseguito dopo la Maratona di Boston dello scorso anno, vinta proprio dalla prima con il tempo di 2:24:45, data la presenza del triamcinolone acetonide, un corticosteroide sintetico proibito nel mondo dello sport utilizzato come sostanza terapeutica, nel corpo di entrambe le atlete.

La Boston Athletic Association ha dichiarato in un comunicato: “Il risultato di Diana Kipyokei sarà escluso in attesa di un appello da parte dell’atleta. Verranno aggiustati i risultati e ridistribuiti i premi dopo la sentenza eventuale”.

Per la prima volta svolta ad Ottobre a causa della pandemia di Covid-19 e delle restrizioni ancora vigenti all’epoca, la Maratona di Boston del 2021, nella sua versione femminile, ha visto quattro atlete keniote tra le prime cinque, con Diana Kipyokei vincitrice, Edna Kiplagat seconda, Mary Ngugi terza e Monicah Ngige quarta.

Dal 2011, sono state dieci le atlete sospese per la positività alla stessa sostanza, mentre solo due atleti stranieri sono poi usciti positivi dopo i test.

 

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento