Ad imageAd image

Doddie Weir è morto: Lutto per il Rugby scozzese

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Doddie Weir è morto: Lutto per il Rugby scozzese

Doddie Weir è deceduto oggi a 52 anni, perdendo una lunga battaglia contro una malattia del motoneurone.

L’ex Lock della formazione del cardo ha giocato per dieci anni con la nazionale, ottenendo 61 gettoni di presenza e realizzando quattro mete nella sua carriera internazionale.

- PUBBLICITA-

Da sei anni lottava contro una malattia degenerativa per la quale ne ha parlato con libri e tramite una associazione a suo nome per la ricerca contro i mali al motoneurone.

 

Il Rugby è in lutto per la morte di Doddie Weir

Nella giornata di oggi l’ex Lock scozzese Doddie Weir è deceduto dopo aver lottato a lungo contro una malattia neurodegenerativa al motoneurone.

Nel corso della sua carriera di club ha giocato nei Newcastle Falcons della English Premiership, squadra per la quale ha vinto un titolo nella stagione 1997-98, e nel Borders Reivers, dove ha chiuso la carriera, mentre per la nazionale scozzese, per la quale ha giocato fin dai tempi delle squadre provinciali a Melrose, vincendo tre titoli nazionali, ha partecipato a sessantuno gare, segnando quattro mete.

Nel 2018 gli era stato conferito l’onore di essere Ufficiale dell’Impero britannico per la carriera sportiva e per la sua attività legata alla ricerca sulla malattia dei motoneuroni e alla comunità degli Scottish Borders.

 

 

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
TAGGATI: , ,
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento