Ad imageAd image

Giovanni Malagò fiducioso sul futuro dell’Arrampicata Sportiva italiana

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Giovanni Malagò fiducioso sul futuro dell'Arrampicata sportiva italiana

Giovanni Malagò si è ritenuto fiducioso sulla presenza di atleti italiani nell’arrampicata sportiva a Parigi 2024.

Il numero uno del CONI ha ricevuto vertici ed atleti della federazione nazionale di arrampicata sportiva, ovvero la FASI, a Milano, durante la presentazione di questi ultimi in vista delle fasi di qualificazione.

- PUBBLICITA-

Inoltre, si è parlato dell’ottimo momento della disciplina, che piano piano sta raggiungendo nuove vette per numero di tesserati.

 

Per Giovanni Malagò ci potranno essere delle presenze a Parigi 2024 nell’arrampicata sportiva

Giovanni Malagò ha ricevuto i vertici e gli atleti della FASI, la federazione nazionale degli sport dedicati all’arrampicata, in vista della presentazione delle fasi di qualificazione per Parigi 2024, avvenuta oggi all’Urban Wall di Pero, in provincia di Milano.

Il numero uno del CONI si è professato fiducioso sulla buona riuscita del progetto, e prevede alcune presenze in vista dell’appuntamento in terra francese che sarà tra un anno e mezzo.

Dopo il debutto a Tokyo, e grazie al raddoppio delle discipline nel programma olimpico, ci auguriamo che la partecipazione a Parigi 2024 sia un volano per avvicinare le nuove generazioni. Sono molto fiducioso per l’Italia, che può qualificare tre o quattro atleti“, ha dichiarato Giovanni Malagò oggi.

Davide Battistella, presidente della federazione, ha invece parlato dell’ottimo momento della disciplina, che sta toccando ottime vette per quanto concerne il numero di praticanti.

L’arrampicata sportiva sta vivendo una crescita esponenziale, solo nell’ultimo mese abbiamo registrato 5 mila nuovi tesserati. Festeggiamo un anno da federazione presentando il team si sta preparando per le qualificazioni ai Giochi. Ci stiamo impegnando per essere competitivi a livello internazionale, grazie anche al supporto della Lombardia che mette a disposizione dei nostri atleti una struttura di preparazione d’eccellenza, come l’Urban Wall di Pero, e di accoglienza come il Centro Pavesi della FIPAV“.

Uno degli eventi di qualificazione per quanto concerne lo Speed, una delle discipline legate all’arrampicata sportiva, si terrà nel nostro paese a Novembre 2023, con sede ancora da definire.

 

 

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento