The Shield Of Sports
News dal mondo degli sport

GP dell’Azerbaijan: Sergio Perez vince davanti a Vettel

Il pilota della Red Bull vince una gara caratterizzata da una bandiera rossa nei giri finali

Sergio Perez (Red Bull) vince il GP dell’Azerbaijan di Formula 1 davanti a Sebastian Vettel (Aston Martin) e Pierre Gasly (AlphgaTauri).

La cronaca del GP dell’Azerbaijan

In partenza tutto fila liscio, Charles Leclerc mantiene la 1° posizione mentre Sergio Perez si porta in 4° posizione; nelle retrovie Lando Norris scivola al 13° posto facendosi sorpassare da Esteban Ocon, Lewis Hamilton sorpassa Leclerc e si porta in 1° posizione dopo il 2° giro del GP dell’Azerbaijan. Max Verstappen si francobolla al pilota della Ferrari ma non riesce a sorpassarlo, Hamilton ne approfitta per cercare di avvantaggiarsi mentre Esteban Ocon è costretto al ritiro.

Il trio la davanti si ricompatta nell’arco di 1.5 secondi, Verstappen utilizza il DRS e passa il pilota della Ferrari cercando di recuperare su Hamilton che cerca di avvantaggiarsi. Charles Leclerc perde anche il 3° posto in favore di Sergio Perez, Fernando Alonso e Lando Norris si fermano cercando l’undercut per recuperare posizioni in gara; Leclerc è il primo dei piloti di testa a fermarsi al giro 10 montando le gomme Hard seguito da Yuki Tsunoda, al giro successivo si ferma anche Carlos Sainz mentre la davanti Max Verstappen accorcia tantissimo le distanze da Lewis Hamilton. Il pilota inglese si ferma al giro 12, perde un po’ di tempo nella pit-lane e rientra al 4° posto.

Verstappen si ferma al 13° giro e guadagna la posizione su Lewis Hamilton mentre Sergio Perez si porta al comando con una serie di giri veloci. Il messicano si ferma e rientra anche lui davanti ad Hamilton, il pilota della Mercedes cerca di non far scappare il pilota della Red Bull mentre la davanti Sebastian Vettel (Aston Martin) si trova in 1° posizione con una gomma Soft che gli permette di mantenere, al momento del pit-stop, la posizione su Yuki Tsunoda. L’ex pilota della Ferrari mantiene la leadership della gara anche se Verstappen si sta riavvicinando Hamilton cerca di recuperare su Perez ma non ci riesce a parla al muretto dicendo che gli avversari sono più forti nel GP dell’Azerbaijan.

Lewis Hamilton perde terreno dalle Red Bull di fronte a lui, Lance Stroll si trova al 4° posto e dopo 15 giri non ha ancora effettuato il pit-stop dato il fatto che partiva dal 19° posto. Carlos Sainz passa Fernando Alonso sfruttando la scia e l’enorme lunghezza del rettilineo del GP dell’Azerbaijan, nel frattempo Sebastian Vettel si avvicina a LeclercPierre Gasly nella lotta per il 4° posto. Lance Stroll colpisce il muro nel lungo rettilineo  dopo una foratura della gomma posteriore e viene rilasciata la Safety Car; dopo 5 giri dietro la Safety Car, viene aperta la pit-lane ma nessuno fa la mossa di un pit-stop per non perdere la posizione.

Mick Schumacher viene ributtato in gara ma la gomma anteriore sinistra è fissata in maniera sbagliata e viene di nuovo spinto nella piazzola, alla ripartenza Sebastian Vettel passa Leclerc e Pierre Gasly balzando al 4° posto e mettendo Lewis Hamilton nel mirino. Max Verstappen continua a comandare la gara facendo segnare giri veloci a raffica ed avviandosi alla probabile vittoria del GP dell’Azerbaijan. Sergio Perez, dopo 46 giri, si trova con le gomme posteriori molto degradate ma ecco che, incredibilmente, Max Verstappen si gira sul rettilineo dopo una foratura e deve ritirarsi! Viene sventolata la bandiera rossa il che significa che la gara dovrebbe ripartire per soli 2 giri.

Dal muretto Red Bull sentiamo un Team Radio diretto a Michael Masi dove si sente che la scuderia di Milton-Keynes dice che non avevano nessun dato dell’anomalia di Max Verstappen e viene suggerito, subito dopo l’incidente, di sventolare la bandiera rossa per questione di sicurezza. La Direzione Gara nella figura di Michael Masi annuncia che la gara riparte alle 16.10 (18.10 locali) per gli ultimi 2 giri ma prima della ripartenza viene comunicato che Nicolas Latifi dovrà scontare 10 secondi di Stop&Go per non essere entrato subito in pit-lane.

Le auto si riallineano sulla griglia di partenza per gli ultimi 2 giri con Sergio Perez davanti a Lewis Hamilton con Sebastian Vettel che si accomoda in 3° posizione, Hamilton prova l’attacco subito ma finisce lungo in Curva 1 , Leclerc si riprende la 3° posizione ma Pierre Gasly risponde immediatamente; Lando Norris prova a sorpassare il pilota della Ferrari ma nel frattempo Sergio Perez taglia il traguardo e vince il GP dell’Azerbaijan.

Formula 1 – Risultati GP dell’Azerbaijan (Top 10):

  1. Sergio Perez (Red Bull)
  2. Sebastian Vettel (Aston Martin)
  3. Pierre Gasly (AlphaTauri)
  4. Charles Leclerc (Ferrari)
  5. Lando Norris (McLaren)
  6. Fernando Alonso (Alpine)
  7. Yuki Tsunoda (AlphaTauri)
  8. Carlos Sainz (Ferrari)
  9. Daniel Ricciardo (McLaren)
  10. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo)

 

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Per farti due risate a tema wrestling, segui i nostri amici di Spear Alla Edge su Instagram!

Abbiamo aperto il nostro canale Telegram! Rimani sempre aggiornato CLICCA QUI.

Charles Leclerc ha segnato un gol ne La Partita del CuoreSeguici su Google News

Ricevi aggiornamenti in tempo reale sul tuo dispositivo! Iscriviti ora!

lascia un commento