UFCMMA

Jamahal Hill: questo successo è anche merito di Jon Jones

Jamahal Hill: questo successo è anche merito di Jon Jones

Jamahal Hill una settima fa ha vinto la cintura dei massimi leggeri UFC e pensa che ci sia riuscito anche per merito di Jon Jones.

L’americano nella notte di UFC 283 di Rio de Janeiro ha conquistato il titolo light heavyweight contro l’idolo di casa Glover Teixeira dopo cinque round intensi. Hill ha dominato l’incontro e alla fine si è portato a casa match e oro mondiale per decisione unanime.

‘Sweet Dreams’ è stato ospite del podcast su Youtube ‘Believe You Me’ di Michael Bisping e ha raccontato che in parte il merito di questo è anche per la sua ossessione verso Jon Jones.

Jamahal Hill: Jon Jones è la mia più grande motivazione, è il nemico finale

Ecco le parole di Jamahal Hill “Quando ho iniziato a seguire questo sport il migliore era Anderson Silva. Credo fosse il 2010 e non c’era nessuno come il brasiliano, per cui mi allenavo sognando di poterlo battere nella gabbia”.

Poi qualcosa è cambiato “Silva ha subito quel tremendo infortunio e ho preso una pausa da questo sport. In seguito, mi sono appassionato nuovamente vedendo la scalata di Conor e i soldi che guadagnava. Lui pure ci è riuscito perché inseguiva un fenomeno come Jose Aldo“.

Jamahal Hill aggiunge “In quegli anni ho trovato la mia ispirazione inseguendo Jon Jones. E’ un match che voglio, non so in che categoria né dove, ma al 100% un giorno ci combatterò contro”.