Ad imageAd image

Kyrie Irving di nuovo nella polemica per promozione antisemitica

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Reggie Miller infuriato sul post antisemita di Irving

Kyrie Irving, giocatore dei Brooklyn Nets, ha promosso una opera antisemitica sui propri social network, entrando di nuovo nella polemica.

La guardia ex Cleveland Cavaliers ha consigliato sulle pagine personali un film e un libro dallo stesso titolo che contengono riferimenti contro alle persone e alle tradizioni della religione ebraica.

- PUBBLICITA-

I Nets, come squadra, ma anche tramite il loro proprietario, si sono scusati per l’incidente, mentre il giocatore non ha rilasciato dichiarazioni.

 

Kyrie Irving promuove un’opera antisemitica: Le scuse della franchigia

Kyrie Irving è tornato nell’occhio del ciclone perché in settimana ha promosso sulle sue pagine social un film e un libro, “Hebrews to Negroes: Wake Up Black America“, che sono pieni di riferimenti antisemiti, contro la religione ebraica.

La franchigia, tramite il suo proprietario, Joe Tsai, si è scusata per l’incidente diplomatico reso noto da Rolling Stone nella giornata di ieri:

Sono deluso dal fatto che Kyrie ha promosso un film basato su un libro pieno di disinformazione antisemitica. Vorrei sedermi con lui e fargli capire che ha sbagliato, e da uomo di fede, insegnargli che è sbagliato fare odio a causa dell’etnia, della razza e della religione”, ha scritto su Twitter Tsai.

Il team, con un comunicato, ha dichiarato che condannano il comportamento di Kyrie Irving, invitandolo al dialogo dopo l’episodio di questa settimana.

In passato, Kyrie Irving è stato accusato di essere un complottista, a partire dalle teorie sulla terra piatta, fino alla sua contrarietà ai vaccini nel periodo del Covid-19, problema che lo ha fatto addirittura allontanare dalla squadra per un periodo di tempo per il suo status.

 

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
3 Commenti