MotoGPMotori

Marc Marquez: in Thailandia non dobbiamo vincere ma costruire

Marc Marquez: in Thailandia non dobbiamo vincere ma costruire

Marc Marquez ha parlato del prossimo GP della MotoGP, il GP Thailandia a Buriram, e delle sensazioni che prova dopo il GP Giappone.

Il pilota della Honda è, a tutti gli effetti, il padrone della pista; ha vinto le ultime (ed uniche) due edizioni del GP Thailandia nel 2018 e nel 2019 prima che la pandemia da COVID-19 la togliesse dai calendari.

Dopo la pole-position a Motegi e la gara che lo ha visto chiudere al 4° posto, al rientro da un brutto infortunio. Le sensazioni parrebbero dunque positive per il prossimo GP, ma lo stesso pilota ha dichiarato di volersi concentrare più sulla prossima stagione.

Le dichiarazioni di Marc Marquez

Marc Marquez, intervistato riguardo al GP Thailandia che si svolgerà questo fine settimana, ha dichiarato: “L’obiettivo è mettere tutto insieme e replicare quanto fatto in Giappone. E’ ovvio che mi piacerebbe lottare per le prime posizioni, ma realisticamente non è il nostro obiettivo; dobbiamo costruire per la prossima stagione, è lì che verremmo di nuovo fuori.”

Riguardo alle ultime edizioni del GP Thailandia, Marc Marquez ha aggiunto: “Ho degli ottimi ricordi qui, l’ultima stagione dove abbiamo corso qui mi sono molto divertito; non vedo l’ora di tornare in sella e sentire l’affetto dei tifosi ancora una volta, per questo non forzerò troppo in gara.”

Sempre nel GP Thailandia di MotoGP ci saranno due wild card: Testuta Nagashima sostituirà un ancora convalescente Takaaki Nakagami (che dovrà sottoporsi ad una seconda operazione alla mano destra dopo la caduta del GP Aragon) e Danilo Petrucci che correrà per Suzuki in sostituzione di Joan Mir ancora infortunato.