Ad imageAd image

Max Verstappen critica la scelta delle Sprint Race

Giacomo Della Vecchia
Giacomo Della Vecchia
5 minuti di lettura
Max Verstappen critica la scelta delle Sprint Race

Max Verstappen ha criticato la scelta della F1 di aumentare il numero delle Sprint Race a 6 per la prossima stagione.

La F1 ha introdotto le Sprint Race nel 2021 correndole ad Imola, Silverstone e San Paolo per poi replicarle anche questa stagione. L’ultima Sprint Race del 2022 sarà quella del GP Brasile prima che il format si estenda a 6 gare per il prossimo anno, anche se ancora non c’è una conferma a riguardo.

- PUBBLICITA-

Il Campione del Mondo Max Verstappen ha però criticato la scelta della F1 di aumentare il numero delle Sprint Race per il prossimo anno, ponendo l’accento sui rischi definiti “inutili” pur di non distruggere parti della vettura.

Le dichiarazioni di Max Verstappen sulle Sprint Race

Intervistato in vista dell’ultima Sprint Race della stagione, Max Verstappen ha dichiarato: “Ogni volta che partiamo per una di queste gare, dobbiamo stare attenti a non danneggiare la macchina e stare nelle prime tre posizioni; dal mio punto di vista non è nemmeno una gara, anche perché per la gara ci sono più punti in palio e vuoi rischiare un pochino di più. E’ vero che facendo 2 gare il pubblico si diverte ed anche noi piloti, ma ci sono dei piloti che montano un set di gomme e vanno cauti salendo comunque in classifica e prendendosi 0 rischi, salvando le gomme per la gara non facendo succedere niente.”

Parlando di come la F1 come effettivamente cambiare i piani per le Sprint Race, Max Verstappen ha aggiunto: “Non capisco perché facciamo questa gare, abbiamo così tante gare divertenti in tutta la stagione che trovo inutile aggiungere un terzo della gara ogni tanto; tutti sono cauti, anche perché se stai battagliando per il podio e vieni toccato ti trovi in ultima posizione e sai già che nella gara di Domenica sarà dura. Secondo me dovremmo rimanere solo con la gara principale, il rischio non vale i punti in palio.”

In totale contrapposizione alle dichiarazioni di Max Verstappen c’è Lewis Hamilton, autore nel 2021 di una Sprint Race al GP Brasile molto difficile per lui; il pilota della Mercedes, infatti, partì ultimo nella gara del Sabato per concludere poi al 4° posto andando poi a vincere la gara della Domenica aiutato proprio dalle superba Sprint Race del giorno precedente.

Il pilota della Mercedes ha dichiarato: “L’anno scorso avevamo preparato un week-end su 3 giorni ma alla fine ce lo trovammo di 4 giorni, all’inizio non ero contento anche perché le gare non sono tutte belle; è vero che le Sprint Race creano molte più opzioni del normale, ma dall’altra parte in alcuni circuiti è difficile sorpassare ed è per questo motivo che la F1 dovrebbe inserire le Sprint Race dove c’è più possibilità di sorpasso. Si potrebbe rimanere con le Sprint Race in Brasile come l’anno scorso oppure inserirla nel programma del GP Azerbaijan dove ci sono molti punti per il sorpasso, a differenza di Max Verstappen non sono contrario ma devono essere fatte in determinate piste.”

Non resta quindi che aspettare che la FIA ratifichi le Sprint Race per il 2023 anche in base al feedback dato dai piloti della F1, con buona pace di Max Verstappen. Nel frattempo, la prossima Sprint Race si svolgerà durante il GP Brasile di questa settimana e determinerà poi la griglia di partenza della gara del 13 Novembre.

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Lascia un commento