The Shield Of Sports
News dal mondo degli sport

McPhee si scusa per la rissa con Alcoba

I due erano venuti alle mani dopo un contatto

Il pilota della Petronas Sprinta Moto3 John McPhee si è scusato per la rissa scatenata con Jeremy Alcoba a seguito di un incidente sul finale del Gran Premio di Doha.

McPhee e il pilota Gresini Alcoba facevano parte del gruppo di testa, domenica in Qatar, quando a causa di un incidente sono finiti entrambi fuori.

Alcoba ha centrato nella parte posteriore del compagno di squadra di McPhee, Darryn Binder, alla curva 1 all’inizio del 15° giro, cadendo mentre la sua moto si è schiantata sulla traiettoria di McPhee e ha colpito lo scozzese in testa.

Eliminato da un altro pilota per la seconda gara consecutiva, un arrabbiato McPhee si è scagliato contro Alcoba nella via di fuga, con il pilota del team Gresini che ha reagito.

John McPhee e Jeremy Alcoba: la multa e la lettera di scuse

Entrambi sono stati sanzionati con 1000 euro di multa per il loro comportamento e inizieranno il GP del Portogallo dalla pitlane. Alcoba potrà partire cinque secondi dopo il resto del gruppo, con McPhee costretto ad aspettare 10 secondi prima di partire.

McPhee ha accettato la multa e ha dichiarato che la sua reazione è stata “esagerata”.

In una dichiarazione rilasciata lunedì sera, McPhee ha dichiarato: “Ho lasciato che le mie emozioni avessero la meglio su di me in Qatar, dato che sono stato estromesso dalla gara per la seconda settimana consecutiva a causa dell’errore di un altro pilota. Devo scusarmi per la mia condotta – non ho reagito bene all’incidente.”

Il comunicato di scuse prosegue con:

“È uno sport adrenalinico, con un evidente pericolo intrinseco; il fatto che la moto di un concorrente mi colpisse la testa ha innescato una risposta fuori dal comune e vorrei scusarmi con i fan, la mia squadra, Petronas e i nostri partner. Accetto la penalità e mi trasferirò a Portimao concentrato sul compito che mi hanno assegnato.”

Il GP di Doha di domenica è stato vinto dal debuttante sedicenne Pedro Acosta, che era arrivato a nove secondi dal fondo del gruppo al primo giro dopo una partenza dalla corsia box. Per lui è stata una clamorosa prima vittoria.

Il pilota della KTM Ajo ora guida la classifica Moto3 con nove punti di vantaggio su Binder, mentre il compagno di squadra di Acosta e vincitore del GP del Qatar Jaume Masia è terzo a 13 punti di distanza.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Abbiamo aperto il nostro canale Telegram! Rimani sempre aggiornato CLICCA QUI.

McPhee si scusa per la rissa con AlcobaSeguici su Google News

Ricevi aggiornamenti in tempo reale sul tuo dispositivo! Iscriviti ora!

lascia un commento