Ad imageAd image

New York Yankees: Boone sarà il manager anche nel 2023

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
New York Yankees: Boone sarà il manager anche nel 2023

I New York Yankees hanno annunciato che Aaron Boone sarà il loro capo allenatore anche per la prossima stagione.

Ad anticipare la decisione è stato il proprietario della squadra, che ha dichiarato che la squadra non ha bisogno di un cambio nonostante una pessima postseason.

- PUBBLICITA-

La stagione della metà biancoblu della Grande Mela si è chiusa contro gli Houston Astros alle Championship Series della American League con un perentorio 4-0 nella serie al meglio delle sette partite.

 

Aaron Boone sarà ancora il manager dei New York Yankees il prossimo anno

Hal Steinbrenner, proprietario dei New York Yankees, ha confermato alla Associated Press che Aaron Boone resterà al comando della squadra anche il prossimo anno.

La squadra, che nonostante una seconda parte di stagione pessima è riuscita a vincere la East Division della American League, è stata sconfitta alle finali di lega dagli Houston Astros con un secco 4-0, mancando un accesso alle World Series che manca dal 2009, quando vinsero il loro ventisettesimo titolo.

Aaron Boone sarà al suo sesto anno da manager della squadra, e la conferma è arrivata al quinto anniversario del licenziamento di Joe Girardi, che ha guidato per dieci anni i New York Yankees e che oggi affronterà gli Astros in qualità di manager dei Philadelphia Phillies, squadra della National League che sfiderà i texani nell’ultima serie della stagione.

 

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento