NewsOutdoor

Patrick Reed duro sull’Official World Golf Ranking

Patrick Reed duro sull'Official World Golf Ranking

Patrick Reed si dice molto infastidito dallo scivolone nell’Official World Golf Ranking. Il golfista che solo a Gennaio era n.25, a luglio era invece n. 38.

Mentre la nuova serie guidata da Greg Norman e sostenuta dal Public Investment Fund dell’Arabia Saudita si avvia alla conclusione della stagione regolare questa settimana con il LIV Golf

Jeddah al Royal Greens Golf and Country Club, Reed è sceso al 56° posto nel mondo, una posizione che il golfista non condivide affatto.

 

Patrick Reed risalirà la china?

Mi stanno massacrando“, ha affermato Patrick Reed a proposito del suo attuale status OWGR,l’unica cosa che posso dire di tutto questo è che più a lungo c’è un golf competitivo e una

competizione con giocatori così grandi e di alto livello, più a lungo giocano eventi che non ricevono punti dal World Ranking, e questo rende il sistema del World Ranking insignificante“.

Siamo onesti, non è un vero sistema se non si contano tutti gli eventi e se non si hanno punti per tutti”, ha continuato, “se uno partecipa a un torneo di golf e soddisfa tutti i criteri che dovrebbe

soddisfare per ottenere punti per il World Ranking, allora dovrebbe ottenere punti per il World Ranking a prescindere da tutto. Non importa dove si gioca, con chi si gioca, in quale Tour si

gioca, o cose del genere“.

Alcune linee guida dell’OWGR prevedono infatti un taglio di 36 buche e l’accesso diretto dei giocatori agli eventi, due criteri che la LIV attualmente non applica.

Sports Illustrated, tuttavia, ha riferito che, sebbene il manuale dell’OWGR contenga un elenco di linee guida, il consiglio dell’OWGR può assegnare punti a un tour indipendentemente dal fatto

che segua o meno le linee guida.

Se si cerca di dire che non meritiamo i punti del World Ranking, allora è una battaglia politica, non è un vero sistema”, ha aggiunto Patrick Reed, “l’ultima volta che ho controllato, ogni sport

che si pratica, si basa sulla competizione e su chi si sta giocando, su quanto è forte il campo e su chi vince, e ti vengono assegnate determinate cose, non importa in quale tour si giochi“.

Reed è l’ultimo di un coro di giocatori LIV a mettere in discussione la credibilità dell’OWGR, e segue Graeme McDowell, che ha affermato: “La parola ‘Ufficiale‘ deve sparire” dalle classifiche”

Dopo l’evento di questa settimana in Arabia Saudita, la serie tornerà negli Stati Uniti per il LIV Golf Team Championship di Miami al Trump National Doral, dal 28 al 30 ottobre, dove le squadre si

contenderanno un premio da 50 milioni di dollari.

Patrick Reed ph. facebook@pga
Patrick Reed ph. facebook@pga