The Shield Of Sports
News dal mondo degli sport

Peng Shuai: una mail dubbia fa salire la preoccupazione

Si attendono ancora notizie sull'incolumità dell'atleta

Di Peng Shuai, ex numero 1 al mondo nel doppio femminile, non si hanno più notizie dal due novembre scorso, giorno in cui aveva deciso di dichiarare pubblicamente di essere stata violentata dall’ex premier cinese Zhang Gaoli.

Dopo più di due settimane di attesa è spuntata nelle scorse ore una mail che ha aumentato enormemente la preoccupazione per l’incolumità dell’atleta.

Peng Shuai: “Sto bene, le accuse di stupro sono false”

La presunta mail con la firma di Peng Shuai, recapitata nella giornata di oggi da Steve Simon, CEO della WTA, recita: “Le recenti notizie che sono state pubblicate sul sito ufficiale della WTA sono state fatte trapelare senza ricevere il mio consenso. Le presunte accuse che sarebbero state da me mosse, incluse quelle di violenza sessuale, sono tutte false“.

La tennista cinese ha poi concluso la mail ringraziando i suoi tifosi per il supporto da loro mostrato, aggiungendo: “Non sono scomparsa. Mi sto semplicemente riposando a casa, va tutto bene“.

A tal proposito si è espresso Steve Simon, il quale ha dichiarato: “Questa mail non fa altro che aumentare la mia preoccupazione per la sua sicurezza. La WTA ed il resto del mondo hanno bisogno di una prova verificabile che lei sia al sicuro”. Ha continuato poi dicendo: “Mi è difficile credere che sia stata lei a scrivere veramente quella mail, o che comunque creda a ciò che vi è stato scritto. Ha mostrato un grande coraggio nel parlare e nel muovere l’accusa di violenza sessuale contro un membro di spicco del governo cinese“.

Molti personaggi dello sport hanno espresso solidarietà nei confronti della tennista cinese, da Naomi Osaka a Novak Djokovic, nella speranza che si possano ricevere notizie rassicuranti sulle sue condizioni.

Peng Shuai è stata numero uno al mondo nel doppio con Su-Wei Hsieh, vincendo due titoli del Grande Slam insieme con la sua collega, mentre nel singolo ha raggiunto la semifinale degli US Open nel 2014, perdendo per infortunio contro Caroline Wozniacki.

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Per farti due risate a tema wrestling, segui i nostri amici di Spear Alla Edge su Instagram!

Bret Hart ha firmato un contratto con la AEW?Seguici su Google News

Ricevi aggiornamenti in tempo reale sul tuo dispositivo! Iscriviti ora!

Lascia una risposta