Ad imageAd image

Reggie Miller infuriato sul post antisemita di Irving

Alessandro Podio
Alessandro Podio
4 minuti di lettura
Reggie Miller infuriato sul post antisemita di Irving

Reggie Miller di TNT chiama in causa i giocatori NBA per il post antisemita di Kyrie Irving: ‘hanno fatto orecchie da mercante, non sono intervenuti”.

Reggie Miller si è scagliato contro i giocatori per la loro mancanza di risposta a Kyrie Irving e ai suoi commenti antisemiti sui social media.

- PUBBLICITA-

La scorsa settimana Irving ha twittato un link al film “Hebrews to Negroes: Wake up Black America“, promuovendone apparentemente l’antisemitismo e la disinformazione.

Anche Shaquille O’Neal ha chiamato in causa Irving, affermando che è un “idiota” per aver causato una divisione all’interno del gioco.

Il gioco che amavamo e che promuoviamo unisce le persone“, ha detto O’Neal, “e a volte mi fa male dover stare qui a parlare di cose che dividono il gioco, ora dobbiamo rispondere di ciò che ha fatto questo idiota“.

Irving non ha ancora ricevuto alcuna disciplina dopo il tweet.

 

Reggie Miller si schiera apertamente contro Irving?

Reggie Miller, ex stella dell’NBA diventato commentatore di basket, ha detto la sua durante la trasmissione di TNT della partita Chicago Bulls-Brooklyn Nets martedì sera.

Negli anni passati, questa lega è stata grande perché i giocatori hanno fatto da guida e hanno avuto una voce forte“, ha detto Reggie Miller, “quando l’ex proprietario dei Los Angeles Clippers, Donald Sterling è intervenuto, o quando il proprietario dei Phoenix Suns, Robert Sarver è intervenuto di recente, le voci della comunità cestistica e dei giocatori hanno chiesto a gran voce che venisse imposto un qualche tipo di sanzione, o che venisse eliminato“.

Però gli stessi giocatori hanno lasciato cadere la palla su questo caso quando si trattava di uno di loro“. 

La NBA Players Association, di cui Irving è attualmente vicepresidente del comitato esecutivo, ha rilasciato una dichiarazione lunedì, ma non ha citato Irving per nome.

L’antisemitismo non ha posto nella nostra società“, si legge nella dichiarazione, “la NBPA è impegnata a creare un ambiente in cui tutti siano accettati, e continueremo a lavorare per identificare e combattere tutti i discorsi di odio ogni volta che si presentano“.

George Miller ha proseguito con la delusione per il fatto che i giocatori non siano intervenuti.

È deludente, perché questa lega è stata costruita sulle spalle dei giocatori che sono stati difesi”, ha detto Miller, “il giusto è giusto e lo sbagliato è sbagliato, e se si vogliono chiamare in causa i proprietari, come è giusto che sia, bisogna chiamare in causa anche i giocatori, non si può tacere su Kyrie Irving, voglio sentire anche i giocatori e le loro forti opinioni, proprio come abbiamo sentito per Robert Sarver e Donald Sterling“.

Durante la trasmissione di TNT, anchel’Hall of Famer del basket Charles Barkley ha espresso il suo disappunto nei confronti di Irving prima della partita.

reggie miller ph. facebook@reggie miller
reggie miller ph. [email protected] miller

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Un milanese trapiantato a Misano Adriatico. Giornalista freelance dal 2005, collaboro con diverse testate giornalistiche locali e nazionali. Mi occupo prevalentemente di sport, che seguo a 360 gradi, con particolare attenzione al calcio, arti marziali e sport da combattimento in genere, ma seguo (e scrivo) volentieri di qualsiasi competizione esistente. Infine, attualmente curo la sala stampa per due festival del cinema della città di Ravenna.
Lascia un commento