Ad imageAd image

Remco Evenepoel, secondo Merckx, dovrebbe fare il Giro d’Italia 2023

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Remco Evenepoel, secondo Merckx, dovrebbe fare il Giro d'Italia 2023

Remco Evenepoel, secondo le parole di Eddy Merckx, ha delle grosse opportunità per partecipare alla prossima corsa rosa.

Da un campione del mondo ad un altro, il “Cannibale” ha chiesto all’attuale Maglia Arcobaleno di partecipare al prossimo Giro d’Italia, corsa disputata solo una volta dal ciclista della Quick-Step.

- PUBBLICITA-

Per il belga non ci sono dubbi sul fatto che l’olandese sarà ai blocchi di partenza della prima tappa della manifestazione del prossimo anno.

 

Eddy Merckx vuole Remco Evenepoel al prossimo Giro d’Italia

Da un ex maglia Arcobaleno a un’altra, Eddy Merckx, il “Cannibale” che per tanti anni ha percorso le strade di tutto il mondo, lancia la sfida all’attuale campione mondiale, ovvero Remco Evenepoel, sulla partecipazione al prossimo Giro d’Italia.

Negli ultimi mesi ha fatto molti progressi, dalla Liegi-Bastogne-Liegi alla Vuelta, passando per il titolo mondiale. Ad oggi la partecipazione al Giro è consigliata, dato che è al punto più bello della carriera. Lui si è evoluto, ha vinto uno dei grandi giri, e lo ha fatto attaccando sulle discese più ripide. Anche il meteo sarà un grosso fattore, ma Evenepoel deve mettersi alla prova proprio in quelle circostanze”.

L’olandese, attuale campione del mondo dopo aver vinto la Prova in Linea di Wollongong a fine Settembre, ha partecipato solo una volta alla corsa rosa, nel 2021, ritirandosi dopo la diciottesima tappa, mentre Merckx ha partecipato otto volte al Giro, vincendo in cinque edizioni.

 

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento