Ad imageAd image

Rhinos Milano: Cinque rinforzi per la IFL 2023

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Rhinos Milano: Cinque rinforzi per la IFL 2023

I Rhinos Milano hanno ufficializzato cinque rinforzi in vista della prossima Italian Football League.

La compagine allenata da Christian Nobile ha pescato dalle divisioni inferiori per iniziare a costruire la squadra del prossimo anno, dove i meneghini proveranno a migliorare il record negativo acquisito a fine anno.

- PUBBLICITA-

Per i Rhinos sarà la terza stagione in Prima Divisione dopo aver vinto il Silver Bowl del 2019 e aver saltato la stagione 2020, annullata a causa del Covid.

I Rhinos Milano prendono cinque giocatori per la prossima stagione

Nelle ultime ore, i Rhinos Milano hanno annunciato di aver preso cinque giocatori in vista della prossima stagione, tutti provenienti dalla Seconda e Terza Divisione.

Si tratta di due ex Lancieri Novara Andrea Pricoco e Cristian Fazio, uno è Wide Receiver e l’altro Offensive Lineman, dei due ex Saints Padova Alberto Molina e Alex Maistrello, il primo Offensive Guard, l’altro Linebacker, e dell’ex Daemons Cernusco Antonio Sciacqua, Defensive Back.

Lo scorso anno, con Nick Quartaro come Head Coach, i Rhinos Milano hanno concluso con un record di 2-6, complici le vittorie in trasferta contro i Mastini Verona e in casa contro i Vipers Modena, e il prossimo sarà il loro terzo anno dalla promozione ottenuta vincendo il Silver Bowl del 2019.

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento