The Shield Of Sports
News dal mondo degli sport

SQUILLO AMICACCI, IPOTECA SUL PRIMATO NEL GIRONE B

News dalla FIPIC

SQUILLO AMICACCI, IPOTECA SUL PRIMATO NEL GIRONE B

Gli abruzzesi vincono lo scontro diretto su S. Stefano, nel girone A sale in testa la Briantea84. Successi anche per Treviso e Dinamo Lab.

 

Cambia sostanzialmente il volto delle classifiche nei due gironi di stagione regolare del massimo campionato di pallacanestro in carrozzina dopo l’ottava giornata disputata nel pomeriggio di sabato 19 febbraio: in primo piano la brillante e importantissima vittoria della Deco Group Amicacci Abruzzo sull’Avis S. Stefano, che significa sorpasso in testa al gruppo B e seria ipoteca sulla testa di serie numero uno nei prossimi playoff Scudetto. Anche nel girone A cambia la leadership, con l’UnipolSai Briantea84 Cantù che mette in fila la quinta vittoria consecutiva, agganciando a quota 10 punti il Padova Millennium Basket, ma con una partita in meno e con un vantaggio piuttosto ampio da difendere nello scontro diretto. Se queste posizioni verranno conservate nelle ultime due partite di stagione regolare, le semifinali vedrebbero opposte da una parte Padova all’Amicacci Abruzzo, e dall’altra la Briantea84 al S. Stefano Sport, riedizione delle ultime finali Scudetto. Nel girone A bel successo anche di Treviso contro Reggio Calabria, mentre nel girone B la Dinamo supera Firenze, sopravanzandola anche in classifica al terzo posto.

Il grande protagonista di giornata si chiama Matteo Cavagnini, autore della migliore prestazione della propria carriera in maglia Amicacci proprio nel giorno dello scontro diretto al vertice contro l’Avis S. Stefano: gli abruzzesi erano chiamati a ribaltare la sconfitta di 3 punti subìta nel girone di andata nelle Marche per operare il sorpasso in vetta e lo hanno fatto grazie ad una prova di grande compattezza e intensità, trascinati dal centro azzurro, autore di 21 punti e 13 rimbalzi in 40’ sul parquet, determinante nel 69 a 56 finale. L’Avis S. Stefano ha pagato caro l’assenza di Enrico Ghione e Matteo Veloce e, pur rimanendo a lungo in partita, riuscendo anche a recuperare uno svantaggio di 13 punti nel corso di un terzo quarto di grande carattere, alla fine ha ceduto il passo ai padroni di casa, al termine di un match dagli elevati contenuti tecnici e agonistici. Oltre a Cavagnini, in doppia cifra anche Adolfo Damian Berdun con 20 punti (ma con percentuali basse dal campo, 9/25), e soprattutto un Marco Stupenengo da 12 punti con 6/6 al tiro. Per S. Stefano qualche fiammata finale di Andrea Giaretti, che tenta disperatamente di riaprire il match con tre triple nel quarto quarto, e doppia doppia da 18 punti e 12 rimbalzi di Sabri Bedzeti, il cui quinto fallo però a meno di 2 minuti dalla sirena è costato le residue speranze di rimonta ai suoi.

L’unica squadra ancora imbattuta della Serie A rimane quindi l’UnipolSai Briantea84 Cantù, che è andata a vincere in Sardegna sul campo del GSD Porto Torres 79 a 58. Partita non semplice per i lombardi, che si sono ritrovati a dover rincorrere gli avversari, partiti meglio nel corso del primo quarto e mezzo: il lungo iraniano Omid Hadiazhar segna in pochi minuti una dozzina di punti, ben coadiuvato in attacco dall’eterno Fabio Raimondi (che metterà a referto 16 punti). Ma un 9 a 0 a metà secondo periodo ribalta l’inerzia del match, lanciando gli ospiti che metteranno poi la freccia nella ripresa senza mai voltarsi indietro: altra grande prestazione offensiva di Simone De Maggi, che segna 23 punti con 16 tiri, Mvp del match insieme al veterano Ian Sagar, immarcabile per la difesa sarda (per il britannico prova maiuscola da 26 punti e 16 rimbalzi). Ennesima doppia cifra anche per gli altri due lunghi azzurri Filippo Carossino e Giulio Maria Papi, entrambi autori di 12 punti.

Terza vittoria in campionato, sempre nel girone A, per il PDM Treviso, che in casa batte la Farmacia Pellicanò Reggio Calabria 54 a 43. I veneti rimangono a lungo in controllo sia nel punteggio che nel ritmo della partita, cavalcando la vena realizzativa di Giacomo Tosatto (13 punti con 6/11 al tiro) e la presenza in area di Nicola Favretto, che realizzerà una doppia doppia da 12 punti e 15 rimbalzi. Reggio Calabria ha il merito però di non uscire mai dal match e anzi di riaprirlo improvvisamente con un parziale clamoroso da 16 punti a 2 per concludere il terzo quarto, quando impatta sul 36 pari con un canestro di Ranales Pineiro (autore di 14 punti e 12 rimbalzi). Treviso però presto riprende il filo del discorso e con un controparziale da 13 a 2 in apertura di ultimo periodo chiude i giochi.

Importante infine il successo 75 a 58 della Dinamo Lab Banco di Sardegna sul campo della Menarini Volpi Rosse Firenze: i sardi ribaltano la sconfitta subìta nel girone di andata e sopravanzano in classifica i rivali, autori della partita forse meno brillante della propria stagione fin qui. March sempre saldamente nelle mani della Dinamo Lab, che ha visto salire in cattedra il proprio capitano Claudio Spanu 27 punti e 5/8 da tre punti. Molto importante anche il contributo di Valerio Quaranta, in doppia cifra con 10 punti, oltre che dei due lunghi Gharibloo e De Miranda (che combinano per 27 punti complessivi). Opaca la prestazione di Firenze, nonostante i 17 punti con 7/12 al tiro di Riccardo Innocenti.

SERIE A – 8^ GIORNATA

Girone A

GSD Porto Torres – UnipolSai Briantea84 Cantù 58 a 79

PDM Treviso – Farmacia Pellicanò Reggio Calabria 54 a 43

Girone B

Menarini Volpi Rosse Firenze – Dinamo Lab Banco di Sardegna 58 a 75

Deco Metalferro Amicacci Abruzzo – S. Stefano Avis 69 a 56

CLASSIFICHE

Girone A

10 punti: UnipolSai Briantea84 Cantù, Studio 3A Millennium Basket

6 punti: PDM Treviso

0 punti: Farmacia Pellicanò Reggio Reggio Calabria, PDM Treviso

Girone B

12 punti: Deco Group Amicacci Giulianova

10 punti: Avis S. Stefano

4 punti: Dinamo Lab Banco di Sardegna, Menarini Volpi Rosse Firenze

2 punti: SBS Montello

Ricevi aggiornamenti in tempo reale sul tuo dispositivo! Iscriviti ora!

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.