The Shield Of Sports
News dal mondo degli sport

Sting: TNT non apprezzò il suo debutto

Dal nostro partner: The Shield Of Wrestling
Claudio Digiuni

Sting: TNT non apprezzò il suo debutto

Il debutto in AEW dell’Hall of Famer della WWE, Sting, è stato uno dei momenti che ha creato più entusiasmo nella community del wrestling mondiale.

Molte erano le critiche sulla sua condizione fisica, che lo ha costretto a ritirarsi dal ring in seguito a un match contro Seth Rollins a Night Of Champions 2015.

Il tutto però si è rivelato molto azzeccato, in quanto l’ex campione WCW, ha avuto la possibilità di mettere sotto la sua ala protettiva giovani superstar come Darby Allin.

Sting in AEW: L’avvertimento di TNT

Il 2 Dicembre del 2020, Sting ha ufficialmente fatto il suo debutto in AEW. L’arrivo della leggenda fu estremamente inaspettato, e secondo Chris Jericho, TNT, canale che trasmette Dynamite settimanalmente, non si trovò d’accordo con il debutto.

Secondo quanto detto a Talk is Jericho, l’emittente voleva che l’arrivo dello “stinger” venisse annunciato prima, per accrescere i rating:

“Sting è stato una sorpresa, TNT ha detto ‘non fatelo di nuovo’. Ecco perché Paul Wight è stato annunciato sui social media, dissero: ‘Non vogliamo sorprese, vogliamo approfittare degli ascolti.”

Paul Wight venne annunciato appunto tramite i social della compagnia, ed è stato proprio l’ex Big Show ad annunciare l’arrivo di Christian Cage, il tutto si è rivelato ottimo per gli ascolti.

Proprio secondo Jericho, la scelta di annunciare una nuova sorpresa può davvero rivelarsi un successo.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

Seguici su FacebookSeguici su Google News

Ricevi aggiornamenti in tempo reale sul tuo dispositivo! Iscriviti ora!