Ad imageAd image

T20 World Cup: L’Inghilterra vince la finale con il Pakistan

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
T20 World Cup: L'Inghilterra vince la finale con il Pakistan

La T20 World Cup è andata all’Inghilterra, che ha battuto il Pakistan di cinque wickets all’MCG di Melbourne.

Gli inglesi sono riusciti a superare il punteggio realizzato in precedenza dagli asiatici, sacrificando cinque battitori e conquistando il secondo titolo nella storia della competizione, il primo dal 2010.

- PUBBLICITA-

Sam Curran, migliore in campo del match, è stato nominato anche migliore del torneo, l’ultimo con il formato attuale a sedici squadre, dato che si estenderà a venti a partire dalla prossima edizione, che si terrà nelle Indie dell’Ovest e negli Stati Uniti.

 

La T20 World Cup di Cricket va all’Inghilterra

L’Inghilterra ha vinto la sua seconda T20 World Cup, mondiale di Cricket giocato sui 20 over, battendo di cinque wicket il Pakistan al Melbourne Cricket Ground dell’omonima cittadina australiana.

Nonostante le difficoltà iniziali, che hanno visto gli inglesi addirittura a 45/3 e 84/4, la formazione vincitrice è riuscita a capitalizzare, in particolare grazie alla prestazione di Ben Stokes, che è riuscito a realizzare 52 runs senza essere eliminato, approfittando anche dell’infortunio occorso a Shaheen Afridi, lanciatore pakistano.

Quando è toccato agli avversari, in precedenza, battere per ottenere punti, hanno trovato sulla loro strada Sam Curran, MVP della finale e del torneo, e Adil Rashid, capaci di limitare i danni nei venti Over giocati dagli avversari, dove sono riusciti a realizzare 137 punti con otto battitori eliminati.

Il trionfo di oggi è storico per l’Inghilterra, che è il primo paese a detenere contemporaneamente i titoli della T20 World Cup e della Cricket World Cup, giocata su 50 Over.

 

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
1 commento