Ad imageAd image

Toto Wolff: volevamo prendere dei rischi

Giacomo Della Vecchia
3 minuti di lettura
Toto Wolff: volevamo prendere dei rischi
Toto Wolff: volevamo prendere dei rischi

Toto Wolff ha dichiarato che Mercedes ha voluto consciamente prendere dei rischi durante il GP Olanda 2022 per poter battagliare per la vittoria. La strategia del team anglo-tedesco ha portato George Russell ha fare un cambio gomme sotto regime si Safety Car montando le gomme morbide mentre Lewis Hamilton è rimasto con le Medium usate, chiudendo al 4° posto venendo superato da Max Verstappen, George Russell e Charles Leclerc dopo la ripartenza; inoltre, la regia internazionale ha fatto sentire un Team Radio di Lewis Hamilton furioso con il box per la strategia.

Toto Wolff ha spiegato che il cambio di strategia è stato dettato non da un errore ma dalla voglia di prendersi un rischio per poter poi battagliare per la vittoria contro l’imprendibile Max Verstappen.

- PUBBLICITA-

 

Toto Wolff: le sue dichiarazioni sulla strategia del GP Olanda 2022

Toto Wolff ha dichiarato: “Capisco lo sfogo di Lewis Hamilton, è normale trovarsi davanti a tutti e mano mano venire sorpassato dagli avversari. Il pilota nell’abitacolo è solo, non vede la prospettiva completa e non sa cosa sta succedendo. Ci siamo parlati durante la Safety Car ed abbiamo deciso che era giusto prendersi dei rischi, tutto sommato non è andata male.”

Continuando poi a parlare della situazione di Lewis Hamilton, Toto Wolff ha aggiunto: “Hamilton aveva montato le gomme 5 giri primi ed era davanti. Avevamo due opzioni: o si fermava Lewis e perdevamo la posizione nei confronti di Max Verstappen lasciando George Russell fregato oppure far fermare entrambi e perdere tutto quello che avevamo guadagnato accontentandoci del 2° e del 3° posto, alla fine è stata la scelta migliore per il Team.”

Riguardo poi lo strapotere della Red Bull, Toto Wolff ha dichiarato: “Le Red Bull avevano più velocità sui rettilinei, con le stesse gomme non avevamo nessuna chance di vittoria. Dobbiamo prendere quanto di positivo fatto oggi e continuare a fare così, il 2° ed il 4° posto non sono l’ideale ma oggi avevamo un’auto competitiva; volevamo prenderci dei rischi ed alla fine questo è l’importante.”

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Lascia un commento