The Shield Of Sports
News dal mondo degli sport

Vin Scully è morto a 94 anni

Addio a una delle voci più famose del baseball americano

Vin Scully, una delle grandi voci del baseball negli Stati Uniti, è deceduto questa notte a 94 anni.

Per sessantasette anni è stato l’unica voce dei Dodgers, prima a Brooklyn e poi a Los Angeles, ed è stato uno dei telecronisti più riconosciuti del panorama sportivo americano.

Il telecronista è morto pacificamente nella sua casa a Hidden Hills, in California.

Vin Scully: Addio alla iconica voce dei Dodgers

Vin Scully è morto questa notte nella sua casa di Hidden Hills, in California, a 94 anni, a sei stagioni dal suo ritiro ufficiale da telecronista, avvenuto nel 2016.

Nato e cresciuto nel Bronx, per sessantasette anni è stato la voce dei Dodgers, prima a Brooklyn, nello stato di New York, poi a Los Angeles, dove la franchigia si è trasferita nel 1958 e dove gioca ancora oggi. Oltre al baseball a livello locale, ha commentato anche le World Series e ha lavorato anche per CBS ed NBC tra anni ’70 e ’80.

La voce di Vin Scully è stata probabilmente quella più riconosciuta all’interno del panorama del batti e corri statunitense e tante voci attuali hanno avuto modo di seguire la carriera da telecronista grazie a lui.

La notizia della sua morte è arrivata durante il match tra San Francisco Giants e Los Angeles Dodgers giocata stanotte ad Oracle Park nel corso del quinto inning. La partita è terminata 9-5 in favore dei losangelini grazie a una ottima prestazione di Mookie Betts, autore del ventiquattresimo Home Run stagionale e di tre RBI.

 

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News

Ricevi aggiornamenti in tempo reale sul tuo dispositivo! Iscriviti ora!

Lascia una risposta