WTA Cincinnati: allontanata una tifosa con bandiera ucraina

Fabio Di Palma
Fabio Di Palma
3 minuti di lettura
WTA Cincinnati: allontanata una tifosa con bandiera ucraina
WTA Cincinnati: allontanata una tifosa con bandiera ucraina

WTA Cincinnati: nel derby russo tra Kalimskaya e Potapova è stata allontana dalle tribune una tifosa che stava sventolando una bandiera ucraina.

Il torneo 1000 di Cincinnati è l’ultimo prima del tanto atteso US Open, ovvero l’ultimo Slam della stagione tra cui potrà essere anche l’ultimo torneo nella gloriosa carriera di Serena Williams.

- PUBBLICITA-

Nei giorni scorsi si è disputato il derby russo tra Anna Kalinskaya e Anastasia Potapova, e durante il match è comparsa una tifosa che ha sventolato più volte la bandiera dell’Ucraina e alla testa la cinta dal Vinok, ovvero una corona di fiori tipicamente indossata da donne non sposate nella tradizione ucraina.

Secondo alcuni tifosi presenti, Anastasia Potapova si sarebbe lamentata con il giudice di sedia, infastidita e distratta dalla tifosa richiedendo la rimozione.

 

 

WTA Cincinnati: la replica della tifosa allontanata

 

WTA Cincinnati: la notizia che sta facendo il giro dei social è l’allontanamento di una tifosa che sventolava una bandiera ucraina durante il match tra le due russe Kalimskaya e Potapova.

Dopo le lamentele delle giocatrici, il giudice di sedia è andato verso la tifosa dicendole che “non fosse carino” il gesto che stava facendo verso le due giocatrici. La replica della tifosa sarebbe stata: “Non è carino nemmeno invadere un’altra Nazione”, dopo di ché è stata allontana dal campo.

Il capo della sicurezza presente al torneo WTA Cincinnati ha allontanato la tifosa mostrandogli la regola sulle dimensioni delle bandiere da poter introdurre nei campi che non devono superare i 18×18 pollici.

“Il messaggio che ho ricevuto è che stavo agitando le tenniste russe. Ho risposto che non avrei riposto la bandiera… Così loro hanno continuato a giocare per due minuti prima di fermarsi di nuovo. A quel punto un addetto alla sicurezza si è avvicinato a me dicendomi che avrebbe chiamato la Polizia se non me ne fossi andata” ha poi affermato la tifosa una volta intervistata da local12.com.

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Avatar di Fabio Di Palma
Inserito da Fabio Di Palma
Segui:
Newser di 28 anni romano, con le grandi passioni del Motorsport e del Wrestling. Membro sia di TSOS che di TSOW dal Novembre 2021 e mi occupo principalmente di Formula 1, Motomondiale, WorldSBK, Rally, WWE e anche altri sport in generale.
1 commento