NotizieFootball Americano

BJ Thompson dei Chiefs si sveglia dopo l’arresto cardiaco

BJ Thompson dei Chiefs si sveglia dopo l'arresto cardiaco

BJ Thompson, defensive end dei Kansas City Chiefs, si è svegliato ed è cosciente dopo aver subito un arresto cardiaco lo scorso Giovedi.

Il giocatore si trovava nel campo di allenamento del team che ha trionfato nelle ultime due edizioni del Super Bowl, e stava partecipando ad una sessione dedicata agli special team.

All’improvviso BJ Thompson è stato scosso da alcune convulsioni ed è, poi, entrato in arresto cardiaco e si è salvato solo grazie al tempestivo intervento dello staff medico della squadra che, molto probabilmente, gli ha salvato la vita.

Oggi arrivano buone notizie sulla salute del defensive end e sembra che il peggio possa considerarsi passato.

Cosa è accaduto a BJ Thompson?

Come a volte capita in questi casi, gli esami diagnostici ai quali è stato sottoposto BJ Thompson non hanno evidenziato la presenza di patologie e anomalie particolari e, quindi, a oggi non è chiaro cosa possa aver provocato l’arresto cardiaco del campione.

Tuttavia, per fortuna, oggi il vicepresidente dei Kansas City Chief, Rick Burkholder, ha rivelato che il giocatore si è risvegliato, è cosciente e risponde agli stimoli e sembra, quindi, essersi avviato sulla strada della guarigione.

BJ Thompson è stato in arresto cardiaco per oltre un minuto ed ha passato il primo giorno in ospedale attaccato al respiratore e sotto sedazione ma il peggio sembra ormai passato.