Clara Colombo Riscopre L’America Della Ginnastica

Irene Ippolito
Irene Ippolito
4 minuti di lettura
Clara Colombo Riscopre L'America Della Ginnastica
Clara Colombo vola in America per proseguire la sua carriera ginnica

Clara Colombo, dopo aver terminato le scuole superiori e aver effettuato un percorso nella Juventus Nova Melzo, vola in America in qualità di ginnasta nelle Università Americane ottenendo, inoltre, una borsa di studio. Come lei, anche Martina Comin, ginnasta della società Audace, e Sidney Saturnino, ex GAL Lissone, hanno proseguito la loro carriera volando in America.

Clara Colombo e il suo sogno oltreoceano

Clara Colombo prosegue la sua carriera ginnica volando in America, dove si è proposta come ginnasta nelle Università Americane. Ha inoltre ottenuto una borsa di studio quadriennale alla University of Nebraska Lincoln.

- PUBBLICITA-

La ventiduenne di Treviglio è ormai da tre anni che gareggia come studente-atleta nella NCAA, il Campionato Universitario Statunitense, nello specifico nel circuito della Big Ten Conference.

Ma Clara Colombo non è la sola a seguire il suo sogno oltreoceano. Come lei, anche Martina Comin, della società Audace, è una matricola tra le file delle “Huskers” del Nebraska, mentre l’ex GAL Lissone Sidney Saturnino, arrivata in America grazie alla College Life Italia in partnership con la Link Campus University, è entrata a far parte nel team dell’Iowa State.

In un’intervista con la Federazione Ginnastica d’Italia, il padre di Clara Colombo ha raccontato: E’ un’esperienza molto impegnativa, sia dal punto di vista didattico che sportivo. Da nostra figlia, che ormai è al terzo anno di Biochimica, abbiamo feedback positivi e come genitori siamo contenti del percorso intrapreso”.

Colombo ha inoltre aggiunto: Ci sono molte regole da rispettare. E’ un po’ come essere impiegati. Orari rigidi, e chiedono il massimo impegno per ripagare l’investimento che fanno su di te. Però impari la lingua, conosci tanta gente, giri l’America. Si cresce tanto, insomma”.

Ogni week end c’è una gara di Conference, in tutto sono tredici. Sabato 29 gennaio siamo nell’Iowa contro le Hawkeyes. Io adoravo la Serie A italiana però qui si respira un’atmosfera davvero speciale. Nelle varie Università gareggiano Sunisa Lee (lei è in Alabama) e le altre olimpioniche di Tokyo, eccetto la Biles” prosegue Clara.

“Come considerano da queste parti la ginnastica italiana? Io e Martina (Comin, ndr.) nel team siamo quelle eleganti. E’ così che vedono la nostra scuola, gli piace lo stile delle azzurre e ha fatto un grande clamore il terzo posto dell’Italdonne a Stoccarda 2019″.

L’esperienza di Clara Colombo e di tutti quegli atleti che vanno all’estero per poter migliorare il proprio operato, è il risultato di tanti sacrifici ma anche di tanta voglia di far carriera e di migliorarsi.

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Per farti due risate a tema wrestling, segui i nostri amici di Spear Alla Edge su Instagram!

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Avatar di Irene Ippolito
Inserito da Irene Ippolito
Classe 2002 da Napoli. Grande appassionata di ginnastica artistica da 8 anni ed ex praticante di kick boxing, ho imparato ad apprezzare ulteriormente lo sport da quando ho incominciato a scrivere qui su The Shield Of Sports da maggio 2021. La scrittura, così come il mondo dello spettacolo, sono la mia più grande passione e spero di far di loro il mio principale lavoro.
Lascia un commento