The Shield Of Sports
News dal mondo degli sport

Fabio Quartararo: sembra di essere tornati al 2019

Il pilota della Yamaha analizza la gara della MotoGP nel GP di Portimao

Fabio Quartararo ha dichiarato di sentirsi come nel 2019 dopo la vittoria nel GP di Portimao della MotoGP.

Le dichiarazioni di Fabio Quartararo

Fabio Quartararo ha vinto quest’oggi la sua seconda gara consecutiva dopo quella nel GP di Doha e si trova al momento 15 punti sopra il connazionale Johann Zarco nella Classifica Piloti. La gara di oggi è stata un’importante passo in avanti per il pilota francese che qui, lo scorso anno, non andò oltre il 14° posto in quella che si rivelò essere la peggiore prova delle Yamaha.

Il pilota ha dichiarato: Mi sento come se fossi di nuovo nel 2019, la moto andava bene come in Qatar e non abbiamo fatto nessun cambiamento. Siamo arrivati qui, abbiamo fatto alcuni piccoli aggiustamenti e basta, niente di più; la stessa cosa accadde nel 2019  e soprattutto qui si vedeva la differenza nelle condizioni del tracciato. Significa che la moto va bene e sono sicuro che andrà bene in tutti i tracciati della stagione; di sicuro su alcuni tracciati faremo fatica, ma andrà comunque molto forte.

Fabio Quartararo ha poi aggiunto, riguardo alle differenze rispetto allo scorso anno, che il vero cambiamento è partito da lui: “Quando vinci due gare consecutive con un vantaggio di oltre 4 secondi, sai già che stai andando forte e ti aspetti di continuare così. Ma anche gli altri stanno cominciando a lavorare duro per riprenderci, arrivati a questo punto mi sto concentrando gara dopo gara. Ad Jerez lo scorso anno stavo pensando che ero 1° in classifica, era una sensazione nuova per me ed è per questo motivo che adesso non penso alla classifica. Durante l’inverno ho lavorato molto con il mio psicoterapista che mi ha consigliato alcuni esercizi per mantenere la calma e non andare nel panico.”

Parlando invece della gara, Quartararo ha dichiarato:Andavamo molto veloci, credo che abbiamo fatto molti più 1:39 che 1:40; sapevo che dietro di me Alex Rins aveva un qualcosina in più, per questo abbiamo deciso di mettere un po’ di benzina ed avere la miglior velocità possibile verso metà gara. Certo, il fatto che Rins abbia fatto un errore ci ha avvantaggiato, ma dobbiamo ammettere che il nostro ritmo era assolutamente inaspettato.”

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Abbiamo aperto il nostro canale Telegram! Rimani sempre aggiornato CLICCA QUI.

Fabio Quartararo: sembra di essere tornati al 2019Seguici su Google News

Ricevi aggiornamenti in tempo reale sul tuo dispositivo! Iscriviti ora!

lascia un commento