The Shield Of Sports
News dal mondo degli sport

Nazionale di pallanuoto: Settebello batte il Sudafrica 21-2

L'Italia con la sua Nazionale di Pallanuoto rispetta ampiamente il pronostico della vigilia

 

Con la Nazionale di Pallanuoto il Sudafrica non entra mai in partita

La Nazionale di Pallanuoto travolge un modesto Sudafrica, incapace di reggere alcun tipo di confronto con i campioni del Mondo in carica. Gli uomini di Sandro Campagna passano subito in vantaggio con il diagonale dopo due minuti di Velotto, mentre a trovare il raddoppio, dopo qualche impreciso tentativo da parte degli azzurri, è Di Fulvio, che con l’aiuto del palo sorprende il portiere sudafricano Madi.

Nel secondo quarto, la formazione di Campagna ritrova la sua proverbiale concretezza, fa valere la differenza dal punto di vista fisico, tecnico e del nuoto e si porta rapidamente sul 9-0: segnano Echenique, Figari, Renzuto, Bodegas, Presciutti e due volte Di Fulvio, che realizza una tripletta prima dell’intervallo lungo, con la partita già ampiamente chiusa. Il Sudafrica si aggrappa alle gioie individuali: Rezelman e Stone trovano i primi gol della rassegna, ma a metà gara è +8 (10-2) per il Settebello.

Nazionale di pallanuoto: Settebello batte il Sudafrica 21-2
Nazionale di pallanuoto: Settebello batte il Sudafrica 21-2

Il successo all’esordio archiviato con 16 minuti di anticipo non ferma gli uomini di Campagna, vincitori del bronzo a Rio 2016, anzi: nel terzo quarto gli azzurri mettono a segno un terrificante 7-0 che porta il punteggio sul 17-2, con anche Luongo e Dolce che si iscrivono a referto e trovano le loro prime reti olimpiche in carriera. L’ultimo quarto è pura accademia:

Nicosia prende il posto di Del Lungo tra i pali, poi vanno ancora a segno Luongo e Aicardi, con Di Fulvio che ne approfitta per impreziosire il suo bottino personale, che a fine gara ammonterà a cinque reti. Il tabellino si completa con sette doppiette: le realizzano Velotto, Echenique, Figari, Aicardi, Presciutti, Luongo e Bodegas, a cui vanno aggiunte le singole marcature di Renzuto e Dolce.

Un festival del gol, un debutto quasi perfetto: a voler cercare un piccolo neo in questo 21-2, gli azzurri sono stati imprecisi dal punto di vista offensivo nel corso del primo quarto. Dettagli da limare in vista delle prossime partite, dato che ci saranno squadre ben più dure del Sudafrica da affrontare: l’Italia se la vedrà ora con un avversario molto più ostico, la Grecia.

La Nazionale di Pallanuoto non può abbassare la guardia contro la Grecia

Per la Nazionale di Pallanuoto non sarà sempre così: si era contro una squadra che non frequentava i Giochi da Roma 1960. Martedì 27 c’è la Grecia alle 8.30 italiane e sarà una partita molto più difficile e impegnativa. Gli ellenici hanno battuto i campioni d’Europa dell’Unghera 10-9 con il gol decisivo di Angelos Vlachopoulos a 3’40” dalla sirena.

Il c.t. azzurro: “Abbiamo avuto un approccio positivo per quanto riguarda la disciplina del gioco sia in difesa sia in attacco. All’inizio eravamo un po’ contratti, soprattutto nelle conclusioni, poi ci siamo sciolti. Archiviamo subito questa partita.

Adesso ci aspettano altre quattro battaglie, in cui ci sarà da soffrire ed avremo bisogno di grande sacrificio e aiuto reciproco. Saranno quattro gare toste, ma siamo all’Olimpiade. Preoccupiamoci di una alla volta. Godiamoci ogni partita col sorriso, la voglia di lottare e il desiderio di giocarcela fino in fondo”.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Per farti due risate a tema wrestling, segui i nostri amici di Spear Alla Edge su Instagram!

Abbiamo aperto il nostro canale Telegram! Rimani sempre aggiornato CLICCA QUI.

Nazionale di pallanuoto: Settebello batte il Sudafrica 21-2Seguici su Google News

Ricevi aggiornamenti in tempo reale sul tuo dispositivo! Iscriviti ora!

lascia un commento