Ad imageAd image

UFC dopo vittoria main event Xiaonan vuole Namajunas

Alessandro Podio
Alessandro Podio
4 minuti di lettura
Aspen Ladd: fuori da UFC per il peso ma provo gratitudine
Contenuti dell'articolo

UFC, Yan Xiaonan vuole Rose Namajunas dato che ormai “Tutti riconoscono che è probabilmente la migliore combattente della nostra divisione”

La fighter, dopo la prima vittoria nel main event UFC ha dunque le idee chiare nel delineare il futuro.

- PUBBLICITA-

Non solo l’incontro di sabato contro Mackenzie Dern è stato il suo primo main event in UFC, ma è stato anche un crocevia cruciale per la sua carriera: la contendente cinese è entrata in gara reduce

da due sconfitte consecutive per la prima volta nella sua storia.

Fortunatamente per Xiaonan, le ore passate sui tappeti della palestra Team Alpha Male di Sacramento hanno dato i loro frutti: ha respinto una serie di attacchi da parte di una delle migliori

artiste di jiu-jitsu di questo sport ed è sopravvissuta a sequenze spaventose nel secondo e nel quinto round per ottenere una decisione a maggioranza su Dern e ristabilirsi come una minaccia nella

divisione delle 115 libbre.

Prima dell’incontro, Xiaonan era la numero 7 dei pesi paglia nella classifica mondiale di MMA Fighting, mentre Dern si trovava una posizione più in alto, alla numero 6, ma la vittoria riporta

Xiaonan nell’élite, e con le due donne che l’hanno sconfitta nell’UFC – Carla Esparza e Marina Rodriguez – attualmente impegnate rispettivamente in una difesa del titolo contro Zhang Weili e in

un match da contendente numero 1 contro Amanda Lemos, Xiaonan ha già messo gli occhi su un altro nome per la sua prossima mossa, che potrebbe far balzare la 33enne in lizza per il titolo.

Namajunas è attualmente classificata da MMA Fighting come la numero 2 al mondo tra i pesi paglia dopo l’anticlimatica sconfitta contro Esparza a UFC 274, che ha posto fine al suo secondo regno

per il titolo.

 

UFC, Xiaonan vuole la vetta

UFC: “l’incontro con Mackenzie era molto importante, perché non volevo la terza sconfitta sul mio record, quindi ovviamente c’era un po’ di pressione in più su di me prima dell’incontro“, ha

detto Xiaonan attraverso un traduttore lunedì a The MMA Hour.

Durante il quinto round, sentivo di aver vinto i primi quattro round, quindi anche quando ero in svantaggio, mentre stavo lottando con lei, il mio pensiero era che se riuscivo a sopravvivere al

quinto round, avevo vinto vinto, anche a costo di rompersi il braccio, nessun problema, dovevo solo sopravvivere al quinto round“.

Ho detto a Dern che il suo jiu-jitsu è assolutamente di un altro livello, e ci sono stati diversi momenti in cui ho potuto sentire la minaccia durante l’incontro”.

“Le ho anche detto che siamo tutti dello stesso team, quindi possiamo allenarci insieme in futuro se ha bisogno che io la aiuti nello striking o che lei mi aiuti nel grappling, sì, possiamo

allenarci insieme“.

Discuterò con i miei allenatori e il mio team di gestione per vedere chi sarà il prossimo avversario, ma c’è sempre un nome che voglio combattere, oltre a quello che voglio combattere per la

cintura“, ha concluso, “il nome è quello di Rose Namajunas, perché tutti riconoscono che è probabilmente la migliore combattente della nostra divisione, quindi sì, la voglio. … mi piace questo

incontro“.

Yan Xiaonan ph. facebook@yan

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
TAGGATI: ,
Condividi l\'articolo
Un milanese trapiantato a Misano Adriatico. Giornalista freelance dal 2005, collaboro con diverse testate giornalistiche locali e nazionali. Mi occupo prevalentemente di sport, che seguo a 360 gradi, con particolare attenzione al calcio, arti marziali e sport da combattimento in genere, ma seguo (e scrivo) volentieri di qualsiasi competizione esistente. Infine, attualmente curo la sala stampa per due festival del cinema della città di Ravenna.
Lascia un commento