Ad imageAd image

Bradley Wiggins sostiene NSPCC contro gli abusi sui minori

Alessandro Podio
Alessandro Podio
3 minuti di lettura
Bradley Wiggins sostiene NSPCC contro gli abusi sui minori
Bradley Wiggins sostiene NSPCC contro gli abusi sui minori

Sir Bradley Wiggins ex ciclista da oro olimpico ai Giochi di Atene, Pechino, Londra e Rio, sostiene NSPCC contro gli abusi sui minori nello sport.

Il cinque volte campione olimpico Sir Bradley Wiggins, afferma pubblicamente come sia fondamentale aumentare la sicurezza dei bambini nello sport.

- PUBBLICITA-

Il britannico Wiggins, 42 anni, ha rivelato in aprile, che quando era bambino, è stato adescato da un allenatore molesto, e quindi ora sta esortando le persone a sostenere una nuova iniziativa di

sicurezza dell’NSPCC.

L’ente di beneficenza per la tutela dell’infanzia ha dichiarato che il numero di adulti che contattano la linea di assistenza per i bambini nello sport è quasi raddoppiato negli ultimi cinque anni.

Anche la FA e l’ex centrocampista inglese Paul Stewart sostengono la campagna.

Nel lanciare la campagna Keeping Your Child Safe in Sport Week, l’NSPCC ha dichiarato che da un sondaggio condotto su 1.000 genitori è emerso che il 15% degli intervistati non si sente sicuro di

saper riconoscere i segni di un abuso subito dal proprio figlio presso il club sportivo locale.

 

Bradley Wiggins, bisogna rendere lo sport sicuro

Bradley Wiggins esordisce spiegando come tra il 2017 e il 2022, il numero di chiamate alla linea telefonica dell’NSPCC in cui il luogo di preoccupazione era un ambiente sportivo è aumentato da

155 a 301.

Dobbiamo rendere lo sport sicuro per i bambini e rendere più facile per i genitori – e per tutte le persone che praticano sport – riconoscere e capire come possono sostenere un ambiente

sportivo più sicuro“, ha dichiarato l’ex ciclista vincitore del Tour de France.

Anche l’ex giocatore del Manchester City, del Tottenham e del Liverpool, Paul Stewart è stato abusato sessualmente da un allenatore di calcio da bambino e ora si batte per questo problema.

È assolutamente fondamentale che la salvaguardia sia una priorità assoluta nello sport per bambini“, rincalza il 57enne ex calciatore, aggiungendo che l’importanza delle campagne di

sensibilizzazione “non può essere sottovalutata“.

Ogni bambino dovrebbe essere in grado di praticare lo sport senza il rischio di abusi“, ha dichiarato.

La Football Association sta partecipando a eventi di sensibilizzazione questa settimana, tra cui un webinar virtuale della Premier League.

L’NSPCC sta condividendo informazioni e risorse e le persone sono incoraggiate a usare l’hashtag #SafeInSport.

Se siete stati colpiti dalle questioni sollevate in questo articolo, potete trovare informazioni e supporto su BBC Action Line.

bradley wiggins ph. facebook@wiggins

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Un milanese trapiantato a Misano Adriatico. Giornalista freelance dal 2005, collaboro con diverse testate giornalistiche locali e nazionali. Mi occupo prevalentemente di sport, che seguo a 360 gradi, con particolare attenzione al calcio, arti marziali e sport da combattimento in genere, ma seguo (e scrivo) volentieri di qualsiasi competizione esistente. Infine, attualmente curo la sala stampa per due festival del cinema della città di Ravenna.
Lascia un commento