Ad imageAd image

Canelo vs GGG III: le ultime dichiarazioni dei protagonisti

Riccardo Aruanno
Riccardo Aruanno
2 minuti di lettura
Canelo torna sulla sconfitta subita con Dmitry Bivol
Canelo torna sulla sconfitta subita con Dmitry Bivol
Saul “Canelo” Alvarez e Gennadiy Golovkin si scontreranno per la terza volta sabato 17 settembre alla T- Mobile Arena, Las Vegas.
Questo terzo atto, attesissimo, arriva dopo i due incontri disputatisi rispettivamente nel 2017 (pareggio) e nel 2018 (Canelo W).
In palio ci saranno i titoli unificati dei Super medi, detenuti dalla star messicana.
Questi due pugili, aldilà di tifo e simpatie varie, sono fra i più talentuosi e coriacei che abbiano mai calcato le 16 corde dal 2005 ad oggi.
Per Canelo 32enne di Guadalajara, sono 57 v – 2 s -1p. Ritenuto uno dei volti principali, riceve lustri e borse ad altri difficilmente accessibili.
Golovkin, pugile Kazako, meglio noto come GGG sono 40 le primavere. Nella carriera ha ottenuto 42v-1-1 sempre mantendo un profilo basso ma tanto da guadagnarsi il titolo di “Duro del ring”.

Canelo vs GGG: accuse e provocazioni

Canelo Alvarez e Gennadiy Golovkin non sono mai stati avversari solo sul ring. Fra loro non scorre buon sangue e sicuramente poco fanno per smentire quest’ acredine. A meno di una settima dalla sfida, i due continuano a punzecchiarsi a vicenda, rilasciando dichiarazioni velenose.
Vi riportiamo le parti più salienti di quest’ultimo scambio dialettico.
Canelo: “Non posso assolutamente perdere questo match. Ho voluto fortemente questo match e voglio finirlo. Il mondo avrà chiaro chi dei due è il migliore. 
Vincerò prima del limite, non ho aspettative particolari, salirò e metterò Ko GGG“.
Golovkin: “Canelo è molto arrogante. L’arroganza spesso ti punisce, guardate le sue dichiarazioni post match con Bivol.
Era convinto di aver vinto o al massimo di aver perso di poco. Quando è lui ad avere maggiore influenza sui giudici, finalmente qualcosa sta cambiando.
Lui, ma non solo, hanno voluto dimenticare quanto è successo in passato, la sua sospensione (6 mesi dall’antidoping) e quella macchia indelebile per uno sportivo“.

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Lascia un commento