Ad imageAd image

Charles Leclerc: non mi prenderò rischi nel GP USA

Giacomo Della Vecchia
3 minuti di lettura
Charles Leclerc: non mi prenderò rischi nel GP USA

Charles Leclerc h dichiarato di non voler prendere dei rischi nel GP USA che lo vedrà partire 10 posizioni più indietro della Qualificazione.

Charles Leclerc ha concluso al 2° posto le Qualifiche della F1 per il GP USA ma è stato penalizzato di 10 posizioni in griglia per aver cambiato il 6° motore a combustione interna ed il 6° turbocompressore della stagione al termine delle FP3.

- PUBBLICITA-

Carlos Sainz partirà quindi in pole-position al fianco di Max Verstappen che non potrà contare a sua volta sul compagno di squadra Sergio Perez, anch’egli penalizzato di 5 posizioni per cambiato il motore a combustione interna.

Il pilota monegasco ha rilasciato alcune dichiarazioni sul GP USA e su come correrà la gara.

Le dichiarazioni di Charles Leclerc sul GP USA

Intervistato al termine delle Qualifiche, Charles Leclerc ha dichiarato: “Ho dato il massimo come sempre, anche questa volta partiremo penalizzati. Non voglio prendermi rischi a meno che non ne valga realmente la pena, non so che risultato farò ma l’obiettivo è prendere quante più posizioni possibile nei primi giri della gara.”

Charles Leclerc ha compiuto per adesso un GP USA molto particolare. Dopo aver lasciato la propria vettura a Robert Shwartzman nelle FP1, ha condotto una FP2 non provando le gomme Pirelli per il 2023 come tutti gli altri piloti ma invece simulando il ritmo di gara con gomme Medium di questa stagione; questo a portato ad un lunga sessione FP3 dove i dati della simulazione sono purtroppo andati perduti.

La causa di questo inconveniente sarebbe da ritrovare in un piccolo taglio rinvenuto sulle Soft usate per la FP3 che lo hanno costretto a rimanere nei box dopo le simulazioni di Qualifica. Charles Leclerc ha voluto parlare anche di questo inveniente, aggiungendo: “Non credo che la Ferrari questo sia un grande problema; abbiamo avuto questo problema per le FP3 dove abbiamo raccolto meno dati, ma i quelli raccolti nelle FP2 con le Medium sono abbastanza buoni per la gara; non comprometterà la nostra gara, ne sono certo.”

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Lascia un commento