Ad imageAd image

GP Portogallo potrebbe tornare in F1 al posto della Cina

Giacomo Della Vecchia
2 minuti di lettura
GP Portogallo potrebbe tornare in F1 al posto della Cina

Il GP Portogallo potrebbe diventare la tappa di metà Aprile 2023 al posto della Cina.

La F1 era pronta a tornare in Cina per l’omonimo GP che non compariva nel proprio calendario dal 2019, prima cioè della pandemia da Covid-19 che ha di fatto escluso il paese asiatico.

- PUBBLICITA-

Le recenti norme, definite dal governo di Pechino “Zero Covid“, hanno però allontanato ulteriormente il GP Cina dalla F1 lasciando una pausa molto lunga. Ecco quindi farsi di nuovo strada l’ipotesi del GP Portogallo, uscito dal calendario da quest’anno.

 

L’ipotesi GP Portogallo e le probabili difficoltà logistiche

D’altronde la F1 conosce bene il GP Portogallo, entrato nel 2020 (quando si era in piena emergenza da Covid-19) e rimasto come 3° prova del Mondiale 2021; con l’allargamento delle restrizioni, però, da questa stagione è tornato in calendario il GP Australia, estromettendo di fatto il Circuito do Algarve di Portimao.

L’unica difficoltà sarebbe soltanto logistica; stando, infatti, al calendario del WEC la gara di Portimao sarebbe piazzata dal 14 al 16 Aprile, le stesse date originariamente previste per il GP Cina e che la F1 vorrebbe riportare nel GP Portogallo.

L’unica soluzione sarebbe posticipare la gara del WEC di una settimana, dando quindi precedenza al Gran Premio del Portogallo di F1 ma rischiando di tralasciare l’organizzazione della gara Endurance.

Non ci resta quindi che aspettare le prossime settimane per capire se il Gran Premio del Portogallo si farà o meno

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FORMULA 1® (@f1)

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Lascia un commento