Ad imageAd image

Gregorio Paltrinieri: L’Italia è sul tetto del mondo

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Gregorio Paltrinieri: L'Italia è sul tetto del mondo

Gregorio Paltrinieri ha ottenuto la vittoria nel 1500 metri ai mondiali in vasca corta di Melbourne.

Nell’immediato dopo gara, il nuotatore ha dichiarato quanto l’Italia è ormai entrata di diritto tra i paesi più forti al mondo nelle discipline acquatiche.

- PUBBLICITA-

Per il nuotatore emiliano, impegnato sia in vasca che in acque libere, è la quinta medaglia di sempre in vasca corta, il secondo oro dopo quello di Doha 2014.

 

Gregorio Paltrinieri conquista il secondo oro della carriera in vasca corta

Gregorio Paltrinieri ha ottenuto oggi il secondo oro della carriera ai mondiali in vasca corta in corso a Melbourne, vincendo la gara dei 1500 metri Stile Libero davanti al francese Damien Joly ed al norvegese Henrik Christiansen.

Questa squadra italiana è molto forte, io l’avevo detto e, da capitano, parlo a nome di tutti. Siamo tra i più forti al mondo, e qui lo dimostreremo. Ci unisce qualcosa di speciale, siamo uniti come mai prima e si vede anche dai risultati“, ha dichiarato nell’immediato post gara il nativo di Carpi, che ha aggiunto in merito alla sua gara:

Sembrava facile, una vittoria scontata perché mancavano alcuni dei migliori, invece non è stato così. Ho fatto un po’ più fatica a imporre il ritmo ma poi sono riuscito a chiudere forte ed è stato bello rivincere“.

Per il nuotatore emiliano, capitano della nazionale italiana, è la quinta medaglia nelle discipline in vasca corta, la seconda d’oro dopo la vittoria di Doha 2014.

 

 

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento