La FCFL chiude la sua prima stagione con i fuochi d’artificio

Pasquale Basile
Pasquale Basile
5 minuti di lettura
I Wild Aces vincono la prima finale della FCFL
I Wild Aces vincono la prima finale della FCFL

Si è chiusa stanotte la prima stagione della FCFL, la prima lega interattiva di Arena Football.

I Wild Aces hanno sconfitto i Glacier Boyz 46-40, vincendo il primo FCF People’s Championship della storia della lega.

- PUBBLICITA-

Playoff FCFL: Una sorpresa dietro l’altra

In questi playoff, la squadra da battere erano i Beasts, di proprietà di Marshawn Lynch (giocatore NFL), Miro (wrestler della AEW) e Renee Montgomery (ex giocatrice della WNBA), che hanno primeggiato nella regular season della bolla di Duluth, in Georgia con tre vittorie e una sola sconfitta.

Ma si sa, i playoff sono una stagione a parte, e quando ai tifosi delle Bestie era stato loro chiesto, da regolamento, chi volevano affrontare nella semifinale, hanno scelto quello che, sulla carta, era l’avversario più debole,ovvero i Glacier Boyz, che hanno chiuso all’ultimo posto la prima fase. Mai si sarebbero aspettati che l’ultima della classe, quella che per tutto l’anno ha seguito a malapena le lezioni dal fondo dell’aula, abbia potuto dare una masterclass ai secchioni della lega, sconfiggendoli per 38-20 nella prima delle due semifinali disputate settimana scorsa.

Eccoli di nuovo: Flash e Johnny Football. La notizia dell’arrivo di Josh Gordon agli Zappers, la stessa squadra di Johnny Manziel, dopo i problemi di dipendenza che lo hanno afflitto dai tempi delle scuole medie e il taglio da parte dei Seattle Seahawks, ha sconvolto la neonata lega in modo positivo, portando una ventata di hype non solo sulla squadra, ma sulla FCFL in generale, perchè non capita tutti i giorni di vedere due ex stelle del football professionistico nella stessa squadra, in cerca di una seconda possibilità. Sfortunatamente, l’esordio di questo inedito tandem è stato deludente, a causa della rovinosa disfatta contro i Wild Aces, che hanno ridotto il debutto della coppia d’oro della lega ad un blowout, trionfando per 32-6 quello che per gli addetti ai lavori era il “derby delle .500”, dopo che entrambe le squadre hanno chiuso la regular season con due vittorie e due sconfitte.

La finale tra i Glacier Boyz e i Wild Aces non ha deluso le aspettative ed è stata il manifesto perfetto per chi era scettico sulla buona riuscita della lega. Per tutto il primo tempo, il match è stato un autentico botta e risposta tra le due squadre, che si sono scambiate touchdown e conversioni da due punti per tutti i trenta minuti della prima frazione di gioco. Nella ripresa, i Glacier Boyz provano ad allungare, portandosi in vantaggio per 40-26, ma in quel momento salgono in cattedra i Wild Aces, che riescono a mettere al freddo l’attacco avversario e riscaldano la loro partita, rimontando lo svantaggio e portandosi in parità a pochi istanti dalla fine. Il match, come nelle migliori delle storie, si chiude con un touchdown in corsa allo scadere del QB Ed Crouch, che porta i Wild Aces alla vittoria del primo titolo della FCFL.

La prima stagione di questo progetto innovativo si chiude nel migliore dei modi, nonostante le tante difficoltà legate alla pandemia in corso e le incertezze legate ad un eventuale fine anticipata, mai messa in discussione, del torneo.

Molte leghe di football che iniziano facendosi grande pubblicità, strappando contratti faraonici per i diritti televisivi e per le relocations delle squadre in mercati dove i gridiron professionali sono un miraggio o un lontano ricordo, finiscono nel peggiore dei modi, come negli esempi della XFL di Vince McMahon nel 2001 e, in anni recenti, della Alliance of American Football. La vera sfida della FCFL per il prossimo anno sarà la concorrenza con la nuova XFL, con Dwayne “The Rock” Johnson in testa che, dopo uno stop forzato nel 2020 a causa del Coronavirus, sta pianificando un ritorno nel 2022 con varie rinnovazioni. Solo il tempo ci dirà se questa lega democratica è stata una “One Hit Wonder” o sarà destinata ad essere un successo duraturo.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Abbiamo aperto il nostro canale Telegram! Rimani sempre aggiornato CLICCA QUI.

Pat Fry: la segretezza in Formula 1 non è inusualeSeguici su Google News

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Avatar di Pasquale Basile
Inserito da Pasquale Basile
21 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
2 Commenti