Ad imageAd image

Skiter costretto a fare bisogni in una bottiglia durante un torneo

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Skiter costretto a fare bisogni in una bottiglia durante un torneo

Skiter è stato costretto a fare i bisogni in una bottiglia durante un torneo di DOTA2. Il fatto è accaduto durante il DPC WEU 2023 Tour 1 Division 1.

Il Pro Player appartenente a Tundra eSports ha messo un post sul suo Twitter, ammettendo che nel corso del torneo è stato costretto a dover espellere i suoi liquidi all’interno di una bottiglietta, in quanto non poteva andare in bagno.

- PUBBLICITA-

Un fatto curioso per quanto riguarda il membro della compagine campione dello scorso The International.

 

Skiter ammette di aver espulso dei suoi liquidi da una bottiglietta

Durante un incontro del DPC WEU 2023, torneo del videogioco DOTA2, Skiter, membro di Tundra eSports, squadra campione in carica del The International, ha raccontato che non gli è stato concesso di poter usufruire del bagno durante un incontro del torneo, come scritto anche sul regolamento.

Alla vecchia maniera, il pro player ha deciso di espletare i propri bisogni all’interno di una bottiglietta di acqua vuota, ma non prima di richiedere una pausa, cosa consentita durante la partita, e di riportare tutto sulla chat di gioco.

Dopo l’incontro, vinto per 2-1 da Tundra eSports su ITB eSports, Skiter ha fatto una foto alla bottiglietta, postandola sul suo account Twitter e ricevendo reazioni miste, in quanto ha dovuto farlo con la webcam accesa, dato che è obbligatorio per i giocatori avere una telecamera accesa da regolamento.

Attualmente, Tundra è in testa al proprio gruppo a pari merito con Team Liquid nel Tour 1 Division 1 del DPC WEU 2023.

 

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento