Ad imageAd image

Aljamain Sterling non assicura un match con Cejudo a Marzo

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Aljamain Sterling non assicura un match con Cejudo a Marzo

Aljamain Sterling ha dichiarato che non è sicuro di sfidare Henry Cejudo il prossimo Marzo.

Infatti, il bicipite del lottatore di origini jamaicane non è ancora pronto al cento per cento, mettendo a rischio l’eventuale ritorno nell’ottagono per il californiano.

- PUBBLICITA-

Con questi presupposti, il ritorno del fighter americano sarebbe ulteriormente rinviato.

 

Aljamain Sterling non sfiderà Cejudo? Ne parla sul suo canale YouTube

Aljamain Sterling ha parlato del suo infortunio al bicipite, problema che potrebbe portare non pochi problemi in vista del ritorno sul ring, non un match qualunque, il match di ritorno di Henry Cejudo nella UFC.

Molti non sanno se riuscirò a lottare o meno, e la lotta sarà tra me ed Henry Cejudo. Il problema è se il mio bicipite sarà in salute o meno. Andare verso un altro Training Camp con un bicipite lacerato, contro uno che è più forte nella lotta, sarà molto difficile, ma voglio sfidarlo con il bicipite al 100%. Non prendo alla leggera la sfida con Cejudo“, ha dichiarato sul suo canale YouTube Sterling.

La sfida non è mai stata resa ufficiale dalla UFC, ma entrambi hanno voluto dare la loro disponibilità per Marzo, eventualmente per UFC 285.

L’attuale campione dei Pesi Gallo della promotion è 22-3 in apparizioni ufficiali, mentre Cejudo, che è fermo da Maggio 2020, è 16-2.

 

 

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento