Ad imageAd image

Henry Cejudo mette pressione su Aljamain Sterling

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Henry Cejudo mette pressione su Aljamain Sterling

Henry Cejudo ha voluto mettere pressione nei confronti del suo prossimo avversario, Aljamain Sterling, in vista di UFC 285.

Nel corso di una telecronaca di un evento della LFA al quale ha partecipato, l’ex campione dei pesi gallo della promotion più importante al mondo ha provocato il suo futuro sfidante, dichiarando che dovrebbe iniziare a perdere peso e mollare l’alcol per un po’.

- PUBBLICITA-

La UFC potrebbe mettere come eventuale data per la sfida il 5 Marzo, ma nulla è ancora ufficiale.

 

Henry Cejudo inizia a giocare mentalmente contro Aljamain Sterling

Intervenuto in telecronaca a un evento della LFA, promotion minore americana, Henry Cejudo ha iniziato a giocare mentalmente contro il suo prossimo avversario, Aljamain Sterling, attuale campione dei pesi gallo UFC.

Cejudo ha dichiarato che la UFC starebbe lavorando a una sfida tra i due per il 5 Marzo, data di UFC 285, consigliando al suo sfidante di iniziare a fare il taglio del peso per evitare problemi e di ridurre il consumo di Hennessy, un noto marchio di alcolici, in vista dell’eventuale sfida.

Per Henry Cejudo questa sarà il primo incontro dal ritorno alle MMA dopo il primo ritiro avvenuto nel 2020, un po’ a sorpresa per l’epoca, da campione dei pesi gallo della promotion con a capo Dana White per prendersi un periodo di pausa e vivere la vita dopo aver lottato senza sosta dall’età di 11 anni.

 

 

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
1 commento