Ad imageAd image

Collin Di Galbo resta ai Dolphins Ancona per la stagione 2023

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Collin Di Galbo resta ai Dolphins Ancona per la stagione 2023

Collin Di Galbo è stato confermato dai Dolphins Ancona per la Italian Football League 2023.

Per il QB proveniente da Kuztown sarà la terza stagione con la compagine dorica, a dimostrazione della fiducia che la squadra vuole dare al giovane regista, ormai affermato nel nostro panorama.

- PUBBLICITA-

Il 2023 dei Dolphins, dopo la semifinale raggiunta e poi persa contro i Seamen Milano, deve essere l’anno della conferma e le aspettative sulla squadra di Roberto Rotelli, dopo gli ottimi risultati ottenuti la scorsa stagione, sono molto alte.

 

Collin Di Galbo confermato da Ancona per la terza stagione di fila

I Dolphins Ancona hanno confermato nel loro roster Collin Di Galbo, QB proveniente da Kuztown, che giocherà la sua terza stagione con la compagine dorica.

Le due stagioni giocate con gli arancioverdi sono servite al pubblico a far capire di che pasta è fatto il regista americano, che grazie alle sue ottime prestazioni ha portato i Dolphins a giocare ad alti livelli e a competere con le squadre di alto rango, come testimoniato dalla semifinale raggiunta nella scorsa Italian Football League, poi persa contro i Seamen Milano.

Nella stagione 2023, Collin Di Galbo ha raccolto 1427 yarde su lancio, quindi 144 lanci completi per 264 tentati, con 13 Touchdown e 7 intercetti, a cui vanno aggiunti 96 tentativi in corsa per 323 yarde e 8 TD.

 

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento