Ad imageAd image

Conor Benn indagato per le frasi sul test antidroga fallito

Alessandro Podio
Alessandro Podio
3 minuti di lettura
Conor Benn indagato per le frasi sul test antidroga fallito

Conor Benn astro nascente dei pesi welter, è indagato per il mancato superamento di un secondo test antidoping utile a sfidare Chris Eubank Jr.

L’incontro sarbbe stato trasmesso in pay-per-view ed era previsto lo scorso fine settimana.

- PUBBLICITA-

Mercoledì scorso, il Daily Mail ha dato per la prima volta la notizia che Benn era risultato positivo al clomifene, una sostanza vietata.

Il test in questione, somministrato dall’autorevole agenzia di test antidroga VADA, era stato effettuato qualche settimana prima.

Dopo la diffusione della notizia, il British Boxing Board of Control ha rilasciato una dichiarazione ufficiale in cui ha annunciato la rimozione della sanzione per l’incontro Benn-Eubank.

 

Conor Benn, quali conseguenze per lui?

Sebbene i promotori dell’incontro, Eddie Hearn e Kalle Sauerland, avessero inizialmente intenzione di presentare una sfida legale per definire la posizione di Conor Benn, pare che al

momento abbiano solo deciso di rinviare l’intero evento.

Il Daily Mail non ha rivelato la data del presunto fallimento del secondo test, ma ha notato che la sostanza presunta è ancora una volta il clomifene.

Il veterano promoter Frank Warren ha parlato con il giornale e ha rivelato che i membri della comunità pugilistica britannica erano a conoscenza dei problemi di Conor Benn con i test.

Alcuni di noi sapevano da tempo di questo test precedente“, ha detto Warren al Daily Mail, “e questo lo rende ancora più uno scandalo, è più dannoso per il nostro sport di quanto tutti

pensassero“.

Il clomifene è stato creato come aiuto alla fertilità per le donne, ma gli atleti maschi hanno usato il farmaco per aumentare il loro testosterone – il che a sua volta ha portato ad un divieto del

farmaco in tutti gli sport tradizionali.

Diversi organi di stampa britannici hanno rivelato che l’UKAD (UK-Anti Doping) sta già conducendo una propria indagine.

L’UKAD avrebbe fatto richiesta di ottenere i risultati dei test di Benn dalla VADA per un’indagine pianificata, in cui l’imbattuto pugile potrebbe incorrere in una potenziale pena di interdizione

pluriennale se riconosciuto colpevole.

conor benn ph. facebook@wbc

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Un milanese trapiantato a Misano Adriatico. Giornalista freelance dal 2005, collaboro con diverse testate giornalistiche locali e nazionali. Mi occupo prevalentemente di sport, che seguo a 360 gradi, con particolare attenzione al calcio, arti marziali e sport da combattimento in genere, ma seguo (e scrivo) volentieri di qualsiasi competizione esistente. Infine, attualmente curo la sala stampa per due festival del cinema della città di Ravenna.
Lascia un commento