RallyMotori

Extreme E – Desert X-Prix: vince il team Rosberg

Extreme E - Desert X-Prix: vince il team Rosberg

Extreme E: è iniziata ufficialmente la stagione 2022 con il Desert X-Prix in Arabia Saudita dove ha visto vincitore il team Rosberg X Racing.

In un finale al cardiopalma sono gli svedesi Kristofferson e Ahlin-Kottulinsky del team del campione del mondo di Formula 1 2016 a vincere il primo appuntamento della stagione davanti al team ACCIONA Sainz mentre a chiudere il podio il team X44 di Lewis Hamilton con i piloti Loeb e Gutierrez.

Extreme E – Desert X-Prix: Rosberg X Racing vince in rimonta la finale

La finale del Desert X-Prix in Arabia Saudita del campionato Extreme E è stato caratterizzato dal duello a 4 tra Ahlin-Kottulinsky (Rosberg X Racing), Loeb (X44), Sainz (ACCIONA) e Foust (McLaren).

Fino a quando il pilota statunitense della McLaren ha colpito un dosso e si è cappottato più volte con la sua vettura.

Tanner Foust ne è uscito miracolosamente illeso dalla carambola ma ha di fatto causato la bandiera rossa e di conseguenza l’interruzione della gara.

Ripresa la gara Kristofferson, grazie al boost dell’Hyperdrive è riuscito a salire al secondo posto sorpassando la vettura di Cristina Gutiérrez del team X44.

Lo svedese ha poi preso la testa della classifica con un gran sorpasso in fondo della discesa su Sainz mantenendola fino alla fine della gara.

 

RISULTATI FINALE

POS.TEAMDRIVERSTIME
1ROSBERG X RACINGMichaela Ahlin-Kottulinsky

&

Johan Kristoffersson

27.08.453
2ACCIONALaia Sainz

&

Carlos Sainz Sr.

+2.483
3X44Sebastian Loeb

&

Cristina Gutiérrez

+5.807
4GANASSI RACINGSara Price 

&

Kyle

Reduc

+25.202
5McLarenEmma Gilmour

&

Tanner Foust

DNF

 

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Per farti due risate a tema wrestling, segui i nostri amici di Spear Alla Edge su Instagram!

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News

 

RallyMotoriNews