Ad imageAd image

FIDAF: Anelli celebrativi per il trionfo in Svezia

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
FIDAF: Anelli celebrativi per il trionfo in Svezia

FIDAF: A un anno di distanza dallo storico titolo europeo vinto dalla Nazionale di Football Americano, la squadra ha festeggiato alla sua maniera.

Nei giorni precedenti alla partita con la Gran Bretagna, la compagine azzurra ha avuto la sua “Ring Ceremony” a memoria dell’impresa compiuta nel 2021.

- PUBBLICITA-

Infatti, i giocatori e i coach presenti a Malmoe hanno ricevuto un anello celebrativo per ricordare il 41-14 con il quale il Blue Team ha battuto la Svezia nella finale dello scorso Campionato Europeo.

 

La nazionale FIDAF ottiene degli anelli per l’Europeo vinto un anno fa

La nazionale FIDAF, a un anno dall’impresa di Malmoe, dove vinse il suo primo titolo europeo in più di trent’anni, ha commemorato il momento con una “Ring Ceremony” organizzata a qualche giorno dalla sfida con la Gran Bretagna, vinta ieri dagli azzurri per 28-23.

In occasione del trionfo nel Campionato Europeo 2021 avvenuto in trasferta contro la Svezia, i membri della squadra e i coach hanno ricevuto, in pieno stile americano, degli anelli commemorativi che rappresentano un ricordo di quello che è stato quel 31 Ottobre di un anno fa, in una cerimonia organizzata direttamente dai giocatori e dallo staff.

365 giorni dopo, il Blue Team è di nuovo alle fasi finali del Campionato Europeo, e nella prossima finestra di gare internazionali sfiderà l’Austria nella semifinale degli Europei 2023.

 

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento