IFL 2022: I Warriors Bologna accedono ai playoff

Pasquale Basile
Pasquale Basile
7 minuti di lettura
IFL 2022: I Warriors Bologna accedono ai playoff
IFL 2022: I Warriors Bologna accedono ai playoff

I Warriors Bologna staccano il biglietto per i playoff vincendo per 28-21 contro i Ducks Lazio alla Lunetta-Gamberini.

Per la prima volta dal 2015, gli elfi-guerrieri si qualificano alla fase finale del campionato massimo, mentre i Ducks Lazio, dopo non aver disputato la semifinale dello scorso anno, perdono il treno per il Wild Card Round.

- PUBBLICITA-

I Warriors Bologna continueranno la loro stagione, i Ducks tornano a casa

Da sottolineare, prima della cronaca dell’incontro, i problemi da parte della regia bolognese avuti nel corso della gara per mandare in onda il match sulla piattaforma di Eleven Sports, e che non hanno consentito al pubblico di vedere quasi tutto il primo tempo del match. Non la miglior pubblicità, senza fare polemiche, per un movimento in crescita.

A colpire per primi sono i Warriors Bologna grazie alla loro arma segreta, Shakif Seymour, QB tuttofare per la squadra felsinea, che apre le danze in un match da dentro o fuori per entrambe alla prima occasione in attacco con una lunga corsa, ma un fumble da parte di Sansone Capogrosso, verso la fine del primo quarto di gioco, porta il momentum a favore dei Ducks Lazio, che pareggiano i conti grazie al loro QB, Calvin Stitt.

Nel secondo quarto i Warriors Bologna riescono a portarsi di nuovo avanti, prima con Seymour, poi con Mattia Parlangeli, con Matteo Zanetti che nella prima meta dell’americano riesce a realizzare l’extra point, ma nella seconda occasione non riesce nel suo intento. L’ex Toledo Rockets ci mette comunque una pezza sulla conversione da due punti dopo il terzo TD della serata, portando momentaneamente a due possessi il distacco tra le due squadre.

Lo stesso import si rende protagonista di un fumble che consente ai Ducks Lazio di ripartire in ottima posizione l’attacco, ma la difesa felsinea riesce a fermare la offense biancoceleste e a obbligarla a un tentativo di Field Goal, ma Jacopo Impallomeni, kicker della formazione romana, calcia verso sinistra. Anche i Warriors Bologna, prima dell’intervallo, riescono a macinare yarde e a tentare un calcio da tre punti, ma Matteo Zanetti calcia verso destra e chiude con il risultato di 21-7 il primo tempo

Three and out per i Ducks Lazio all’inizio del secondo tempo, ma una deviazione da parte dello special team felsineo, con palla recuperata dalla squadra ospite, consente ai capitolini di restare in attacco. Grazie a questo colpo di scena, i capitolini riescono a centrare di nuovo il bersaglio grazie al quarto TD stagionale di Ennio Iudicone, su un errore di copertura di Zachary Alexis, che arriva troppo tardi sul ricevitore.

Il primo, lungo, drive del secondo tempo dei Warriors Bologna li vede tentare lo sfondamento in corsa, ma la difesa dei Ducks Lazio riesce a bloccare gli sforzi della formazione felsinea, che era riuscita a varcare la linea di metà campo. I capitolini non riescono a capitalizzare sul possesso successivo, costretti al calcio, ma Impallomeni non riesce né a controllare lo snap, né a calciare bene.

I Warriors Bologna regalano un altro possesso alla formazione capitolina a causa di un brutto snap e alle difficoltà di Seymour di recuperare lo sferoide. La pioggia inizia a cadere all’Alfheim Field e rende lo scenario perfetto per una gara da dentro o fuori. Il drive che probabilmente ha deciso una stagione per entrambe le squadre, si spegne sulla deviazione di Zachary Alexis arrivata sul tentativo di lancio di Calvin Stitt da quarto down e nove yarde. Sfortunatamente, il drive successivo si chiude con un three and out e un punt.

I Ducks Lazio, con un Iudicone in condizioni difficili, ripartono dalla metà campo avversaria, ma Matteo Fajeti rovina la festa con il suo intercetto su Ryan Curtiss, che prova a recuperare come può, ma inutilmente. Il colpo in ritardo di Stitt consente ai Warriors Bologna di guadagnare altre 15 yarde. Shakif Seymour, MVP della gara, trova in end zone Mattia Parlangeli e manda un segnale decisivo alla lega e alla corsa per l’ultimo posto del Wild Card Round.

Il tempo stringe e i Ducks Lazio sono alle corde, ma i capitolini non mollano e si portano vicini alla end zone felsinea anche con una ricezione impossibile di Valerio Migliozzi, che apparecchia la tavola per la seconda corsa in end zone di Calvin Stitt, che tiene vive le speranze dei biancocelesti, mentre Impallomeni centra i pali. Il QB di riserva tenta l’onside kick, ma dopo una deviazione da parte di un giocatore dei Warriors Bologna, lo sferoide esce fuori. Una penalità per offside contro gli ospiti concede agli elfi guerrieri il possesso.

Seymour perde di nuovo palla, ma in questo caso recupera lo sferoide, non la miglior situazione per la compagine di Giorgio Longhi, che deve percorrere trenta yarde su terzo down, ma ci pensa Shakif Seymour a sfondare il muro capitolino e a chiudere la partita definitivamente, portando ai playoff i Warriors Bologna per la prima volta dopo sette anni, mentre i Ducks Lazio mancano l’appuntamento ai playoff dopo non aver disputato la semifinale dello scorso anno.

I Warriors Bologna dovranno solo attendere i risultati delle gare di domani per capire chi sarà la loro avversaria il weekend dell’11-12 Giugno, con una tra Guelfi Firenze e Panthers Parma che affronterà gli elfi-guerrieri in casa.

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Per farti due risate a tema wrestling, segui i nostri amici di Spear Alla Edge su Instagram!

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Avatar di Pasquale Basile
Inserito da Pasquale Basile
21 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento