Ad imageAd image

Jake O’Connell è il terzo Import dei Guelfi Firenze 2023

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Jake O’Connell è il terzo Import dei Guelfi Firenze 2023

Jake O’Connell sarà il terzo straniero dei Guelfi Firenze per la stagione 2023 della Italian Football League.

Proveniente da SUNY Brockport, ateneo dello stato di New York della NCAA Division III, aveva firmato con i Barcelona Dragons della ELF lo scorso anno, senza poi scendere in campo

- PUBBLICITA-

Dopo le conferme di Jared Gerbino e Dejion Lynch, la squadra campione d’Italia trova nel nativo di Rochester un’arma difensiva in più.

 

Jake O’Connell sarà un Guelfo nella prossima Italian Football League

I Guelfi Firenze occupano gli slot per gli Import Players con la firma di Jake O’Connell, Defensive Back che ha giocato per i SUNY Brockport Golden Eagles nella NCAA Division III e che ha avuto esperienze nelle leghe indoor e nella European League of Football con i Barcelona Dragons, salvo poi rescindere l’accordo poco prima dell’inizio del campionato

Una delle migliori difese della lega, dopo le conferme di Ryan Lonzar e Lorenzo Dalle Piagge, si affida al nativo di Rochester, nello stato di New York.

Sarà lui il terzo Import Player della squadra, che ha confermato il versatile Jared Gerbino e il collega di reparto Dejion Lynch, che inizierà la difesa del titolo, il primo in venti anni di storia, il 5 Marzo a Varese, sul campo dei neopromossi Skorpions.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da IFL (@italianfootballleague)

 

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento