Ad imageAd image

Julio Estanguet chiuderà la carriera alla Dakar 2023

Pasquale Basile
Pasquale Basile
4 minuti di lettura
Julio Estanguet chiuderà la carriera alla Dakar 2023

Julio Estanguet ha deciso che la Dakar 2023 sarà l’ultima corsa della sua carriera.

Il pilota di quad argentino, unico alla guida di un 4×4 tra i partecipanti della prossima edizione, che partirà alla fine di questo mese, ha l’appoggio del team Can-Am e sarà uno dei diciannove partecipanti della categoria.

- PUBBLICITA-

Il miglior risultato della leggenda dei rally endurance è il secondo posto del 2019 tra i Quad 4×4 e l’ottavo di categoria.

 

Julio Estanguet: La Dakar 2023 sarà l’ultima corsa della mia carriera

Julio Estanguet è uno dei nomi più noti per quanto concerne il panorama del Rally Raid a livello sudamericano. Di professione architetto, ha partecipato a quattro edizioni della Dakar, ottenendo come miglior risultato un ottavo posto con i Quad, secondo per i 4×4, nel 2019.

L’argentino sarà presente anche alla Dakar 2023, anche se, come dichiarato dallo stesso Estanguet, sarà l’ultima corsa di una carriera durata quindici anni.

Vorrei restare competitivo, ma ciò si fa sempre più difficile a causa dell’allenamento intenso che viene richiesto. Era da tempo che stavo pensando di chiudere la mia carriera dopo 15 anni, e quale migliore occasione della Dakar, il massimo livello. Sono sicuro di restare nell’ambiente, ma con altri incarichi.

L’edizione 2023 è molto simile a quella del rally in terra d’Africa di qualche anno fa. Il percorso non toccherà città importanti e avrà tappe più lunghe. Io sarò presente con tutto il mio staff, composto da camion, rimorchio, meccanici ed assistenti. Uno dei successi dell’organizzazione è il fatto che la navigazione sarà sdoppiata, dato che quello è uno dei miei punti forti, e proprio quello compenserà il fatto che il mio quad potrebbe essere leggermente lento.

Ho una strategia che si concentra sulla navigazione e che punta a trovare un ritmo costante. Il mio obbiettivo? In primis chiudere la gara, e poi migliorare il mio miglior piazzamento. Quello mi potrebbe rendere felice“.

Julio Estanguet, che verrà seguito dal team ufficiale Can-Am per quella che è stata definita la sua “Last Dance”, vuole chiudere la sua carriera in bellezza, puntando a un piazzamento alto e all’esperienza con la quale ha deciso di proporre una strategia incentrata sul senso di orientamento.

Prima dell’ottavo posto del 2019, Julio Estanguet era arrivato quattordicesimo nel 2010 ed era stato costretto al ritiro nel 2011 e nel 2016, nella prima occasione per problemi al mezzo di trasporto alla quarta tappa, e nella seconda per un brutto incidente alla terza tappa che lo ha costretto a restare fermo con fratture multiple per lungo tempo. Nel 2017 era presente come manager del suo DKR Team, che lo ha seguito anche nelle sue avventure in Sudamerica, dove il suo nome è uno dei più famosi del panorama.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da DKR Team (@dkrteam)

 

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento