Ad imageAd image

Kevin Holland: “ritirato finchè non esce qualcosa di magico”

Alessandro Podio
Alessandro Podio
4 minuti di lettura
Kevin Holland: "ritirato finchè non esce qualcosa di magico"

Kevin Holland: “Mi sono ufficialmente ritirato dai combattimenti “a meno che non salti fuori qualcosa di super magico”, queste le parole del fighter.

Inoltre garantisce che non ci sia alcuno stratagemma dietro l’annuncio del suo ritiro, perché ha davvero smesso di combattere.

- PUBBLICITA-

Fresco di sconfitta contro Khamzat Chimaev all’UFC 279, Holland ha dato la notizia del suo ritiro dalla carriera, anche se il suo annuncio è stato subito accolto con scetticismo.

Affrontando per la prima volta pubblicamente la situazione al di fuori dei social media e lanciando il suo nuovo podcast, ha dichiarato di essere seriamente intenzionato a ritirarsi, soprattutto dopo

aver guadagnato un’ingente somma di denaro in seguito al breve preavviso con Chimaev dove ha subito una sconfitta per sottomissione al primo round.

Inizialmente era programmato che affrontasse Daniel Rodriguez, ma a parte la delusione per quella prestazione, il 29enne veterano delle Contender Series si è detto comunque soddisfatto del

compenso economico ricevuto e ha aggiunto che non c’è stato alcun astio nei confronti di Chimaev dopo la fine dell’incontro.

Ora che si è ritirato dalle MMA, Kevin Holland ha dichiarato di volersi dedicare al suo nuovo podcast e di voler aprire una propria palestra nella zona di Fort Worth, in Texas.

Naturalmente, anche se Holland ha chiuso con la sua carriera nelle MMA, potrebbe ancora cercare di risolvere un altro problema: rispondere all’ex peso massimo dell’UFC Brendan Schaub, il

quale ha affermato che le modifiche apportate ai combattimenti dell’UFC 279 erano dovute alle vendite del pay-per-view piuttosto che al fatto che Chimaev avesse mancato il peso per il suo

incontro programmato contro Nate Diaz.

 

Kevin Holland analizza compensi e carriera

Kevin Holland: “mi sono ritirato, mi sono ufficialmente ritirato dai combattimenti”.

Ho avuto un buon combattimento, una buona paga, ho avuto una buona carriera, nonostante i commenti online di scettici ed haters“.

Ma sono  comunque molto, molto felice del percorso che ho fatto, e a meno che non salti fuori qualcosa di super magico non ho intenzione di interrompere il ritiro, sono abbastanza contento di

come stanno le cose e ritengo di dover far altro nella vita“.

Mi ha messo in una posizione molto buona nella mia vita“, ha detto Kevin Holland a proposito di Chimaev,gli voglio molto bene, e sto pensando di appendere un suo poster nel mio bagno“.

“Sono stato nominato da Brendan Schaub ma lui dice sempre cose strane”, confessa Holland a proposito delle dichiarazioni di Schaubo non è Schaub, “dobbiamo fare qualche round di pugilato per

alcune delle cose volgari che ha detto, ma niente MMA, potrebbe mettermi al tappeto e non ho tempo per queste stronzate”.

E infine conclude: “è per questo che mi sono ritirato, non voglio più lottare, al massimo sono disposto a fare un pò di pugilato, anche con Schaub, il peso non ha importanza in questa situazione”.

kevin holland ph. facebook@holland

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
TAGGATI: ,
Condividi l\'articolo
Un milanese trapiantato a Misano Adriatico. Giornalista freelance dal 2005, collaboro con diverse testate giornalistiche locali e nazionali. Mi occupo prevalentemente di sport, che seguo a 360 gradi, con particolare attenzione al calcio, arti marziali e sport da combattimento in genere, ma seguo (e scrivo) volentieri di qualsiasi competizione esistente. Infine, attualmente curo la sala stampa per due festival del cinema della città di Ravenna.
Lascia un commento