Ad imageAd image

McLaren presenterà la sua vettura il 13 Febbraio

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
McLaren presenterà la sua vettura il 13 Febbraio

McLaren ha annunciato che il prossimo 13 Febbraio verrà presentata la MCL37, la vettura del prossimo Mondiale di Formula 1.

Il team britannico, che mostrerà al pubblico l’auto lo stesso giorno della Aston Martin, inizierà la stagione 2023 con molti cambiamenti, in particolare nel roster dei piloti.

- PUBBLICITA-

Insieme con Lando Norris, promosso a primo pilota del team, ci sarà anche Oscar Piastri, debuttante nella categoria dopo un paio di anni in Alpine risolti dopo una disputa contrattuale.

 

McLaren mostrerà al pubblico la MCL37 il prossimo 13 Febbraio

La stagione 2023 della McLaren inizierà il 13 Febbraio con la presentazione della MCL37, la vettura che correrà in pista per la prossima stagione del Mondiale di Formula 1.

Sarà una stagione di cambi in quel di Woking, a partire dal Team Principal, che a partire da quest’anno sarà l’ex membro del muretto Ferrari Andrea Stella, in sostituzione di Andreas Seidl, passato alla Sauber, e poi anche in pista, con Oscar Piastri, al debutto nella categoria, che sostituirà Daniel Ricciardo, tornato in Red Bull come terzo pilota.

Il 2022 del team ha visto l’auto a podio solo una volta, ad Imola, grazie al terzo posto di Lando Norris, confermato alla guida per il team britannico, che ha chiuso al quinto posto nella classifica dei costruttori con 159 punti.

 

 

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
TAGGATI: ,
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento