Ad imageAd image

Rekkles spiega la sua situazione per il 2023

Giacomo Della Vecchia
4 minuti di lettura
Rekkles spiega la sua situazione per il 2023

Rekkles, uno degli ADC più famosi in Europa, ha spiegato in una live di Twitch la sua complicata situazione per la stagione 2023.

Rekkles ha terminato la stagione 2022 con i Karmine Corp, squadra francese ansiosa di fare il grande salto, con il 6° posto nel Campionato Francese fallendo purtroppo la qualificazione all’EU Masters.

- PUBBLICITA-

Dopo aver fatto da analyst nel corso del LoL Worlds 2022 intervenendo in diretta durante le varie partite, il giocatore svedese è rientrato in Europa per preparare la stagione 2023 nonostante, allo stato attuale, non abbia una squadra pronta a metterlo sotto contratto.

Le dichiarazioni di Rekkles sulla stagione 2023

Rekkles, nel corso della sua diretta su Twitch, ha parlato anche della complicata situazione che ha passato al termine della stagione 2021. Il giocatore era passato dai Fnatic ai G2 per completare un roster, sulla carta, imbattibile: Wunder, Caps, Jankos e Mikyx erano pronti a tornare ai fasti del 2019, con due finali ed un trofeo internazionale vinto.

Al termine della stagione 2021, però, Rekkles era stato messo in panchina dai G2 per scarsi risultati sportivi. In quella stagione, i G2 avevano fallito l’accesso sia all’MSI che ai Worlds a vantaggio dei MAD Lions, vincitori di entrambi gli Split LEC; ma ecco che Rekkles ha scoperto in quel momento di essere in un vicolo cieco.

Il giocatore ha dichiarato: “Il mio avvocato mi aveva parlato di una particolare clausola che permetteva ai G2 di pagarmi solo il 6% dello stipendio qualora fossi stato messo in panchina. Gli dissi che non sarebbe mai successo perché volevo veramente performare ai miei massimi livelli…ma alla fine, i G2 ci sono riusciti; ero in trappola, non potevo giocare per la mia squadra che continuava a pagarmi poco ogni mese e non potevo nemmeno andarmene perché le loro richieste economiche erano troppo alte per qualsiasi team.”

I G2 avevano infatti fissato a 1.5 milioni di € il cartellino di Rekkles che, date le scarse prestazioni del 2021, non aveva mercato nonostante il nome che portava con se. Il giocatore ha poi continuato dicendo: “Fortunatamente i Karmine Corp erano lì, interessati a me, altrimenti sarei dovuto stare fermo per due anni prima della conclusione del mio contratto. Ora, però, dopo un anno le richieste economiche continuano ad essere un grosso ostacolo, voglio tornare in LEC ma non è facile.”

Rekkles ha inoltre confessato di aver già ricevuto diverse offerte da alcuni Team in cerca di un ADC per la prossima stagione, anche se ha continuato a rimarcare il mercato attuale dei giocatori competitivi di League Of Legends, assolutamente troppo alto rispetto al passato; proprio per questo motivo, giocatori come Mikyx e Nisqy rischiano di rimanere senza squadra dato il fatto che i loro cartellini costano molto per le tasche dei team LCS e LEC.

Nella diretta, Rekkles ha anche suggerito il suo nome come support, cambiando quindi ruolo dopo 10 anni di competitivo. In pratica, l’ex G2 e Fnatic si è detto disponibile anche a cambiare ruolo per avere la possibilità di giocare a livelli competitivi puntando l’accento sulla sua etica lavorativa e sulla sua capacità di imparare le meccaniche di nuovi campioni in breve tempo, oltre al fatto che avendo giocato al fianco di support per così tanto tempo gli ha permesso di capirne le meccaniche.

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Lascia un commento